Palazzo degli Itali esterno1Catanzaro, 2 marzo 2016 - La Giunta regionale si è riunita sotto la presidenza di Mario Oliverio, con l’assistenza - del Segretario generale Ennio Apicella. Su proposta del presidente Oliverio, è stato approvato l’atto d’indirizzo ed il piano attuativo di forestazione; è stato approvato il "Sistema integrato di informazione e comunicazione della Giunta regionale, funzionigramma e linee guida e l’istituzione del tavolo tecnico regionale di comunicazione" sono state designate le commissioni provinciali per il conseguimento dell’abilitazione all’esercizio venatorio.

Su proposta del vicepresidente ed assessore al Bilancio Antonio Viscomi, è stato approvato il Piano di formazione per il personale regionale; è stata deliberata la modifica del regolamento di "organizzazione delle strutture della Giunta regionale" ed è stata approvata la "pesatura" delle posizioni dirigenziali della Giunta, secondo la metologia di graduazione delle funzioni dirigenziali; sono stati approvati i rendiconti di gestione dell’Arpacal relativi agli esercizi finanziari dal 2010 al 2013; la proposta ora passa all’esame del Consiglio regionale; sono stati approvati i rendiconti di gestione dell'Arcea (agenzia regionale Calabria per le erogazioni in agricoltura); la proposta ora passa all'esame del Consiglio; sono state approvate una serie di variazioni di bilancio. Su proposta dell’Assessore allo Sviluppo economico Carmela Barbalace, è stato approvato lo schema aggiuntivo all’Accordo di finanziamento tra Regione e Fei, come previsto dal fondo d’investimento “Jeremie”; su proposta dell’Assessore al Lavoro Federica Roccisano, è stato approvato il Piano di attuazione regionale di "Garanzia giovani Calabria". Su proposta dell'sssessore alle Infrastrutture Roberto Musmanno, è stato approvato lo statuto dell’azienda territoriale per l’edilizia residenziale pubblica regionale, che recepisce le modifiche apportate dalla Commissione consiliare competente; al Commissario Straordinario dell’ATERP è stato dato mandato di avviare tutte le iniziative propedeutiche a garantire l’immediata operatività dell’Azienda sono stati approvati dei provvedimenti relativi ai programmi d’ intervento attivati dalla Giunta sui Fondi ex Gescal. E’ stato, infatti, dato mandato al Dipartimento “Infrastrutture e Lavori Pubblici”  di effettuare, entro trenta giorni, una puntuale ricognizione di tutti i programmi d’intervento già autorizzati su fondi,così detti, ex “Gescal” presso la Cassa Depositi e Prestiti. Questo, al fine di stabilire quali programmi siano stati effettivamente avviati con impegni giuridicamente vincolanti, quali risultino ancora non avviati e quali siano da considerarsi decaduti per decorrenza dei termini. Inoltre, è stato dato indirizzo allo stesso Dipartimento di sospendere, nelle more del completamento della ricognizione, tutti gli interventi che non risultino effettivamente avviati.