Palazzo Regione cittadella10Catanzaro, 11 aprile 2019 - La Giunta regionale ha approvato nella seduta odierna il Piano regionale di sviluppo turistico sostenibile 2019-2021, con una dotazione finanziaria, solo per la parte che riguarda il dipartimento Turismo di 38 milioni di euro (23 milioni per il 2019, 9,9 milioni per il 2020 e 5,9 per il 2021), a cui vanno aggiunte le altre risorse provenienti dagli altri strumenti di programma con cui è integrato, come ad esempio il bando sulla valorizzazione dei borghi pari a circa 100 milioni di euro.

L’importante delibera, assunta oggi dall'esecutivo regionale e già trasmessa al Consiglio regionale per la definitiva approvazione, è il frutto del lavoro sinergico tra i Dipartimenti presidenza, Turismo, Infrastrutture, Ambiente, Territorio e Beni Culturali, Programmazione, Lavoro e Formazione Nucleo di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici, Osservatorio Turistico Regionale, con il supporto dell’Agenzia nazionale per l’Attrazione degli Investimenti e lo Sviluppo d’Impresa (Invitalia) e il Partenariato istituzionale ed economico-sociale regionale che al termine di una lunga fase di confronto ne ha condiviso le linee strategiche sugli scenari di sviluppo turistico, contribuendo a redigere il Piano regionale di sviluppo turistico sostenibile, previsto dalla legge regionale n.8/2008. “Questo Piano - come illustrato dal presidente Oliverio durante i lavori - rappresenta uno strumento importante in cui sono definiti obiettivi, percorsi e naturalmente risorse. Non parte da zero ma è nel solco di un lavoro in parte realizzato in cui il turismo non è stretto in una visione settoriale ma considerato come una grande potenzialità di questa terra che per esprimersi ha bisogno di fare in modo che le risorse e i diversi segmenti del territorio possano interagire. Vengono superati i limiti del vecchio piano, perché assumendo tutta la Calabria come vocata al turismo, mettiamo l'intero territorio in condizione di competere”. Il Piano del Turismo 2019-2021 disegna dunque il quadro strategico di riferimento per lo sviluppo turistico sostenibile della regione e per l’attuazione degli interventi previsti dai documenti di programmazione regionale dei fondi nazionali e comunitari, sulla base del seguente percorso: parte da una fotografia del mercato turistico nazionale e internazionale; svolge un'analisi puntuale dei fattori critici che ostacolano il pieno sviluppo del settore turistico calabrese e delle risorse e dei fattori attrattivi non adeguatamente valorizzati e comunicati; individua una strategia basata sulla costruzione di prodotti turistici in grado di migliorare la competitività e la sostenibilità delle destinazioni regionali, a partire dalla dotazione di risorse; definisce gli obiettivi di sviluppo di medio-lungo termine. Il risultato è uno strumento di pianificazione che colloca il settore al centro delle politiche regionali per lo sviluppo socio-economico della Calabria, ampliandone i contenuti (la valorizzazione sostenibile di tutte le principali risorse regionali) e innovando l'approccio ai processi di costruzione e promozione delle destinazioni e dei prodotti turistici. Tale approccio segue la logica della “Attrattività in base alla presenza di risorse” (che è preponderante rispetto alla “performance attuale” misurata in termini di presenze e posti letto e valorizza le potenzialità di ciascun comune rispetto alle direttrici strategiche preposte, superando dunque i limiti imposti dal precedente Piano ed estendendo la possibilità di fruire le risorse economiche da parte di tutti i comuni della Calabria.

Le altre misure approvate dalla Giunta

La Giunta regionale della Calabria si è riunita oggi pomeriggio, presieduta dal presidente della Regione Mario Oliverio, con l'assistenza del Segretario generale Ennio Apicella e del Dirigente del Settore Francesca Palumbo. L'esecutivo regionale, oltre ad aver approvato la Legge regionale 5.4.2008 n. 8 “Riordino dell'organizzazione turistica regionale - approvazione proposta di Piano Regionale di Sviluppo Turistico Sostenibile per il triennio 2019/2021, ha licenziato una serie di provvedimenti. La Giunta, su proposta della Vicepresidenza, ha approvato le linee guida per l'applicazione delle norme in materia di aiuti di stato e le modalità per la consultazione del “Distinct Body” - modifiche alla d.g.r. n.71 del 9 marzo 2018. Su proposta dell'Assessorato all'Istruzione e Attività Culturali è stato anche approvato l'ampliamento dell'offerta formativa di Istruzione Tecnica Superiore e l'individuazione di nuove aree tecnologiche e ambiti di riferimento. Su proposta dell'Assesorato al Bilancio e al Personale sono state infine approvate una serie di variazioni di Bilancio mentre è stata deliberata la Modifica al Regolamento Regionale n.14 recante la Disciplina delle Strutture Ausiliarie approvato dalla G.R. il 10 Agosto 2017.