Finanza agenti al lavoro scrivaniaLamezia Terme, 19 ottobre 2015 - Il Nucleo di Polizia tributaria della Guardia di finanza di Catanzaro ha sequestrato beni per 300mila euro ad una società operante nel campo dell'edilizia e degli appalti pubblici.

Il sequestro è stato disposto dal Gip di Lamezia Terme e scaturisce da una verifica fiscale eseguita nei confronti della società dalla quale è  emerso l'utilizzo di fatture per operazioni inesistenti. Nei confronti del legale rappresentante della società è stata presentata un'informativa alla procura di Lamezia.