Carabinieri 112Lamezia Terme, 9 agosto 2016 - I carabinieri di Lamezia Terme hanno tratto in arresto tre donne, D. M.A., classe 37, C. M.T.C., classe 62, e C. V., classe 68,  per il reato, in concorso tra loro, di ricettazione, detenzione e porto abusivo di arma clandestina e relativo munizionamento.

L’attività è nata nel corso di un normale servizio di polizia giudiziaria volto allo specifico controllo in materia di armi e munizioni. I militari, nello specifico di località Vruca e Arcipretura di Lamezia sud, zona scalo, hanno effettuato specifiche perquisizioni personali e domiciliari trovando una pistola marca “beretta” mod.70 calibro 7,65, con matricola abrasa, unitamente a due caricatori contenenti complessivamente sedici cartucce del medesimo calibro. Come disposto dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lamezia Terme, per tutte sono stati disposti gli arresti domiciliari in attesa di udienza di convalida dinanzi al Gip. Due delle tre donne sono state successivamente liberate mentre una, C. M.T.C., classe 62, è stata nuovamente ristretta agli arresti domiciliari.