Ambulanza2Lamezia Terme, 29 settembre 2016 - Nella mattinata odierna, la Polizia locale allertata, da una parente, grazie all'ausilio dei Vigili del fuoco, ha salvato una anziana donna di 78 anni. Una telefonata pervenuta alla centrale operativa del Corpo, infatti, avvisava che un'anziana signora, residente da sola, in vico Blaschi dinon rispondeva al telefono da due giorni. La porta risultava chiusa e nonostante vari tentativi di ingresso alla casa non si riusciva ad accedere, né sia aveva pronto riscontro dell'esistenza in via della dimorante.

Tutti gli infissi dell'immobile inoltre erano serrati ermeticamente. Temendo il peggio, venivano immediatamente allertati i Vigili del fuoco e contemporaneamente una pattuglia di Pronto intervento della Polizia muncipale veniva inviata sul posto. Dopo aver fatto irruzione nell'abitazione, avendo  scardinato con l'ausilio di mezzi meccanici in dotazione al Corpo di soccorso oubblico un infisso, gli operatori rinvenivano la donna dolorante ed in stato di semincoscienza riversa sul pavimento al secondo piano dell'immobile. Praticamente impossibilitata a muoversi ed ad attendere a qualsiasi normale attività della vita quotidiana. La malcapitata non riusciva nemmeno a parlare. Un'ambulanza del 118 prelevava l'anziana donna per le cure del caso. La stessa veniva ricoverata a scopo precauzionale in osservazione presso l'ospedale cittadino. L'abitazione si presentava in perfetto ordine e non vi era alcun segno di scasso o di furto. La tempestività dell'intervento  e la professionalità di tutte le componenti di polizia e di soccorso intervenuti hanno evitato il peggio.