Ospedale insegnaLamezia Terme, 8 aprile 2017 - "L'Associazione Malati cronici, tramite i propri volontari, vive ogni giorno a contatto con i pazienti. Il servizio di volontariato non conosce soste. Riceviamo continue segnalazioni,da noi verificate di persona, sulle mille problematiche che vive la sanità lametina".

E' quanto dichiara Giuseppe Marinaro, coordinatore dei Malati cronici. "Quello che non si riesce a comprendere è come mai anche problemi di piccola entità, che non richiedono che piccolissime spese, non trovano soluzione. Si pensi alla prova da sforzo: per la mancata riparazione di un attrezzo, bisogna andare fuori Lamezia. Sono ormai parecchi mesi che dura questa cosa.Così per chi ha necessità di effettuare un semplice esame di liquido spermatico. Manca il macchinario il cui costo non è certo proibitivo. Abbiamo richiesto che il nostro ospedale sia dotato del polisonnigrafo /elettromiografo. Strumenti preziosi per i bambini che di notte vanno in apnea o vivono stati di ansia convulsivi. Il nostro impegno prevede,per come dovrebbe essere per tutti, porre al centro il paziente e adoperarsi per alleviare pene e sofferenze. Abbiamo presentato una raccolta firme, indirizzata al presidente della nostra associazione, Giuseppe Gigliotti, nella quale tantissimi pazienti richiedono che il servizio ambulatoriale prelievi sia funzionante anche il sabato. E che dalle 7,30 di mattina si abbia la possibilità di pagare il ticket. Non rendiamo più complicata di quanto già non sia la vita di chi già soffre di suo. La richiesta dei pazienti la cura e la salute prima di tutto".