Confintesa logoLamezia Terme, 10 luglio 2017 - E' stata costituita la segreteria generale   di Confintesa  nella provincia di Catanzaro e sarà guidata da Mimmo Gianturco, segretario generale, con la collaborazione di Maria Monteleone, Gennaro Vescio e Monica Amendola.

“Il sindacato Confintesa scende in campo anche nella provincia di Catanzaro per schierarsi dalla parte dei più deboli, dei disoccupati, dei pensionati, dei lavoratori meno tutelati ma anche di quei lavoratori dipendenti che non hanno più fiducia nella triade sindacale e sono alla ricerca di un nuovo modello sindacale basato sulla rappresentanza territoriale e di categoria”. A dichiararlo in una nota stampa sono i dirigenti della segreteria provinciale di Confintesa. “Operare in una provincia come quella catanzarese è per noi di fondamentale importanza, in quanto il nostro territorio è purtroppo caratterizzato da una elevata precarietà e da una preoccupante disoccupazione. Il nostro obiettivo è quello di rappresentare le istanze dei lavoratori, precari e non, dei disoccupati, dei pensionati e degli esodati. Inoltre siamo già a lavoro per formare una squadra capace di dare risposte ai lavoratori e di difendere i loro diritti in tutte le categorie, individuando importanti figure sindacali in tutti i settori, specie in quello delle telecomunicazioni, della sanità, degli enti pubblici, della piccola e media impresa, dei trasporti, della scuola e del commercio. Viviamo purtroppo in un complicato momento storico, dove la grave crisi economica sta distruggendo tutte le tutele sindacali e i diritti dei lavoratori, ma non bisogna arrendersi. Siamo sicuri di poter contribuire al miglioramento e allo sviluppo del territorio anche attraverso il nostro impegno nel mondo del lavoro. Da qui a breve costituiremo le segreterie federali e quelle zonali, inaugureremo inoltre la sede provinciale di Confintesa, che sarà un importante presidio sociale per tutta la nostra provincia”. Dichiara il segretario generale di Confintesa della provincia di Catanzaro