Commissariato Lamezia2Lamezia Terme, 16 febbraio 2018 - Personale del commissariato di Lamezia Terme e della Squadra mobile ha eseguito il ripristino della misura cautelare in carcere nei confronti del 63enne, Francesco Iannazzo, detto “U Cafarone”.

Responsabile del reato di associazione a delinquere di stampo mafioso, appartenente alle cosche di ‘ndrangheta Iannazzo e Cannizzaro, operanti nell’area della città di Lamezia Terme, già tratto in arresto nell’ambito dell’operazione denominata “Andromeda” condotta dalla Squadra mobile di Catanzaro nel 2015.