Ospedale Lamezia LTNLamezia Terme, 13 ottobre 2018 - "La nostra associazione riceve continuamente segnalazioni di esperienze negative di pazienti che si recano presso l'ospedale di Lamezia Terme".

Così, Giuseppe Marinaro del Comitato malati cronici del Lametino. "Non solo per i reparti chiusi e le lunghe liste di attesa, l'essere costretti ad andare a Soverato o a Catanzaro per farsi una visita.Vale anche per anziani o persone sole che devono trovare qualcuno che li accompagni con dispendio di tempo e denari. Le lamentele - proseguono - si accentuano sopratutto sul fatto che le stesse persone, se optano per l'intramoenia, cioè a pagamento, gli stessi medici  nella struttura ospedaliera li visitano nel giro di qualche giorno.Proprio non va.Come non va la direzione complessiva del nostro ospedale dove pare che nessuno debba rispondere a nessuno.Parli, ti lamenti, segnali ma nessuno ti ascolta.L'ultima in ordine di tempo ci è stata segnalata dalla signora Colaiera' Caterina che presso il pronto soccorso di Lamezia Terme ha dovuto riscontrare da parte del personale infermieristico un'accoglienza a dir poco sarcastica che non si addice a chi dovrebbe rapportarsi con i pazienti con tono rassicurante e garbato.Doti forse poco comuni in alcuni ambienti.La stessa precisa che il medico invece ha mostrato un atteggiamento responsabile.E' necessario che il personale instauri con i pazienti un rapporto diverso.Che generi fiducia altrimenti nessuna cura può risultare positiva.Comprendiamo che il vuoto,di fatto,direzionale,comporti un lassismo non giustificato in certi ambienti ospedalieri. Non può però il paziente - conclude Marinaro - pagarne il prezzo".