Tribunale aula con faldoniLamezia Terme, 4 giugno 2020 - Torna in cella Vincenzino Iannazzo, ritenuto il capo dell'omonima cosca di 'ndrangheta, attiva nel territorio di Lamezia Terme.

Era stato tra i primi esponenti della criminalità organizzata ad essere scarcerato per ragioni di salute legate all'emergenza Covid. Ora sarà detenuto presso il reparto di medicina protetta dell'ospedale Belcolle di Viterbo, in applicazione del "decreto antimafia" del ministro Bonafede. (Ansa)