Pri_logoLamezia Terme, 22 maggio 2011Riceviamo e pubblichiamo. I componenti della sezione “Mazzini” del Pri di Lamezia Terme, si sono riuniti a seguito della richiesta di convocazione avanzata dal coordinatore Armando Chirumbolo, allo scopo di effettuare una approfondita analisi politica in merito ai risultati elettorali attinenti alle elezioni amministrative di Catanzaro, dove il partito repubblicano con la sua lista ha conseguito un risultato talmente deludente da spingere il consigliere Chirumbolo ad uscire sulla stampa con una analisi politica dura, ma certamente legittima, atta a stimolare un confronto chiaro e alla luce del sole con gli organi del partito. I componenti della sezione “Mazzini”, hanno appreso, con rammarico, che in risposta a tale richiesta di chiarimenti politici avanzata da Chirumbolo, la dirigenza del partito che ha concorso alla formazione della lista su Catanzaro, ha risposto con un diniego netto e preconcetto, dichiarando una chiusura totale a qualsiasi forma di confronto politico nel merito. Riteniamo che invece il confronto invocato dal coordinatore Chirumbolo sarebbe stato estremamente importante, poiché certamente si sarebbe arrivati, anche attraverso uno scontro acceso sulle idee, a gettare le basi per una nuova stagione politica del Pri nella provincia di Catanzaro, però ciò, a quanto sembra, non avverrà visto che i signori dirigenti, in questione, non accettano alcun tipo di critica, ma solo supina reverenza.  Già, da mesi, molti sono i malumori tra i componenti della sezione Mazzini, per come la dirigenza guidata dal sottosegretario Torchia sta portando avanti la linea del partito a discapito di Lamezia e della provincia di Catanzaro, e, più volte, Armando Chirumbolo ci ha calmierati, chiedendoci di confidare nella saggia guida del segretario nazionale del partito. Ma, purtroppo, l’onorevole Nucara, al quale va la nostra profonda stima e amicizia, nonostante le sue indiscusse doti umane e politiche, non poteva certamente occuparsi costantemente del Partito nel nostro territorio e guidarlo brillantemente così come fa a livello Nazionale, e, da qui, ecco venire fuori  il risultato elettorale catastrofico del Pri nella città capoluogo di Regione, risultato che, a causa di questa inconsistente dirigenza locale, compromette, irrimediabilmente, le prospettive di crescita politica del partito nella provincia, A noi, per sentirci sollevati non può bastare l’ affermazione e la solidità del Pri di Reggio Calabria, al quale abbiamo ,sempre, guardato con stima, stante la forza della sua azione. Alla luce di tali, e tante altre, considerazioni, che sono scaturite da un lungo e democratico confronto dialettico all’interno della sezione Mazzini del Pri di Lamezia Terme, avremmo potuto decidere di avviare una guerra fratricida all’interno del partito,e, quindi, procedere alla rivendicazione dell’assessorato provinciale, ma questo a noi non interessa, poiché quello che a noi preme, è poter dare delle risposte serie, certe e celeri al nostro territorio che ha tanto bisogno di una politica sana e indirizzata al bene comune,  che metta nelle condizioni chi è nelle istituzioni di poter contribuire fattivamente, con i mezzi idonei, a risolvere i tanti problemi dei cittadini, nonché a lavorare per lo sviluppo sociale ed economico della città di Lamezia, che è e  rimane una delle realtà più importanti della nostra regione. A noi non interessa la politica delle poltrone. Pertanto, vista la sordità del partito a livello provinciale, su sofferta indicazione del voordinatore Armando Chirumbolo, tutti i 20 componenti della sezione Mazzini di Lamezia Terme si autosospendono, fuoriuscendo dal Partito repubblicano italiano. Il consigliere comunale  Armando Chirumbolo, provvederà a consegnare in questi giorni l’autosospensione del gruppo, le proprie dimissioni da segretario cittadino del Pri di Lamezia, le dimissioni dalla carica di Consigliere Nazionale che verranno trasmesse alla dirigenza Nazionale del PRI.  Infine abbiamo deciso di non sciogliersi e di rimanere attivi e vitali sul territorio, pertanto, procederemo alla costituzione del Circolo Politico “ Insieme Per Lamezia”, e seguiremo con fiducia, qualsiasi, sarà il percorso politico che ci verrà indicato dall’ Avv. Armando Chirumbolo.

 

I componenti

Sezione “Mazzini” Pri Lamezia Terme