Vigili_urbani_di_spalle2Lamezia Terme, 25 maggio 2011 - Al via la demolizione degli impianti abusivi pubblicitari. “E’ un segno tangibile e importante di ripristino della legalità violata - si legge in una nota del Comando di Polizia municipale di Lamezia Terme - quello che si sta dando con l’avvio delle demolizioni degli impianti pubblicitari abusivi, installati dalle ditte private in spregio alle leggi e ai regolamenti, fin quando non è stata avviata dal dirigente della Polizia locale una seria e certosina attività di controllo di polizia stradale che ha scoperchiato un calderone molto redditizio". Da ieri, con l’ausilio della sezione lavori del Comune, la Polizia municipale infatti ha dato avvio all'opera di rimozione degli impianti pubblicitari del tipo 6x3 già verbalizzati dai Vigili, che nonostante la diffida a demolire, sono stati lasciati sulle vie principali della città a far bella mostra di loro. L’attività proseguirà fino a quando l’ultimo degli impianti installati abusivamente sarà rimosso. Nonostante i tavoli tecnici finalizzati a chissà quale provvedimento salvifico, rimane la realtà di un mercato della pubblicità sviluppatosi in spregio al regolamento comunale in materia, con artifizi a cui si è posto fine solo con una inevitabile azione repressiva della Polizia municipale. Quasi 20mila euro di sanzioni già irrogate, oltre la rimozione degli impianti verbalizzati.