Conflenti per Chico FortiConflenti, 20 luglio 2020 - Anche Conflenti, è scritto in una nota, si mobilita per Chico Forti, lo spirito dell’iniziativa promossa dall’Associazione “Una Voce Tante Voci” è teso a sollecitare gli organi competenti di Governo affinché mantengano alti gli sforzi diplomatici per pretendere che il nostro concittadino abbia la possibilità di avere giustizia mediante la celebrazione di un nuovo processo.

Sarà inoltre esposto all’ingresso della sede istituzionale del Sodalizio uno striscione con la dicitura “Giustizia per Chico Forti". “Chico Forti -  spiegano altresì i componenti del direttivo di “una Voce Tante voci” -  sta affrontando un’incredibile odissea giudiziaria per cercare di tramutare l’assurdo verdetto che l’ha visto condannare all’ergastolo senza condizionale. Da allora è recluso in un carcere di massima sicurezza negli Stati Uniti, ma non ha mai smesso di gridare la sua innocenza. Sulle indagini, il processo e la condanna ci sono molti dubbi, nonostante che per la legge americana si debba condannare qualcuno solamente “Al di là di ogni ragionevole dubbio".

Vogliamo ringraziare, continuano i componenti dell’Associazione,  la trasmissione tv “Le Iene” che ha raccontato la sua storia e ha colpito l’opinione pubblica italiana facendo si che sul web nascessero molti gruppi che si stanno mobilitando per chiedere giustizia.Siamo molto fiduciosi sull’esito della vicenda, sembra infatti che le istituzioni si stiano muovendo in modo concreto ed a unanimità affinché questo caso, diventato ormai un calvario per Chico, possa risolversi nel minor tempo possibile".