comune_nuovo_002Lamezia Terme, 23 febbraio 2011 - Riceviamo e pubblichiamo. Forza nuova e il Cerchio e la croce chiedono risposte al sindaco Gianni Speranza riguardo alla nomina di assessore ai Lavori pubblici dell'ex consigliere regionale Franco Amendola. Ci risulta infatti che il nome del neo assessore lametino sia stato tirato in ballo da un testimone nell'ambito del processo “Why not”. Certi che tutto questo dovrà essere vagliato e giudicato dai magistrati che stanno seguendo il processo,affermiamo che a noi non ci interessa essere giustizialisti, chiediamo solo al sindaco se è questa la politica di rinnovamento che prevede per la città e domandiamo se possano esistere o meno persone più qualificate e produttive per ricoprire tale ruolo di assessore per la nostra Lamezia. E' prassi ormai consolidata ed avviata dall'attuale Amministrazione comunale ammantarsi di legalità ed ergersi a paladina della giustizia, proprio in ragione di questo modo di agire, ci stupisce il silenzio con cui il primo cittadino ha accolto le vicende poche chiare venute fuori intorno alla persona del nuovo assessore Amendola. A noi di Forza Nuova e del Cerchio e la croce poco o nulla  importa fare attacchi gratuiti,desideriamo solo ricevere chiarimenti e risposte esaustive riguardo a questioni che interessano la collettività,le stesse risposte che vorrebbero avere dal sindaco molti cittadini, le cui speranze e aspettative riposte verso l'attuale giunta comunale stanno ormai scemando. Stiamo ormai assistendo da molto tempo ad uscite e dichiarazioni pubbliche del sindaco Speranza che ostentano comportamenti e risultati virtuosi, ma che purtroppo questi non corrispondono al vero,in quanto  la città presenta atavici problemi,come quelli relativi ad una disoccupazione sempre più dilagante,scarsa attenzione verso le fasce sociali più deboli,permanente presenza del campo rom,simbolo questo di degrado sociale e illegalità,emergenza abitativa,problemi legati alla viabilità ecc. Per tutte queste problematiche irrisolte noi di Forza nuova e del Cerchio e la croce bocciamo la condotta politica della giunta cittadina e siamo profondamente perplessi per la nomina del nuovo assessore,il quale non deve preoccuparsi di conoscere o meno chi pone determinati interrogativi,questo e' assolutamente pleonastico e di certo non aiuta a far comprendere ai lametini da chi essi siano governati,a tal proposito invochiamo da subito chiarezza e trasparenza,questo solo per il bene comune oltre che della giunta comunale anche dell'intera città,dal momento che anche cospicui pezzi della sinistra fatta da associazionismo(AmoLamezia) e consiglieri comunali (Aiello) sollevano dubbi in merito alla condotta del sindaco Speranza, sintomo questo di una crisi tutta interna al centrosinistra che non lascia scampo ad equivoci,evidentemente il primo cittadino non ha rispettato patti preelettorali.

Igor Colombo e Vincenzo Ferrise, Forza Nuova

 

Domenico Furgiuele, “Il Cerchio e la Croce”