Martedì, 22 Maggio 2018

Speranza osservatorio SudLamezia Terme, 2 dicembre 2017 -  Uno spazio di discussione per mettere in rete energie intellettuali, esperienze, i cittadini che non si rassegnano a una narrazione stereotipata e immobile del Sud e vogliono mettersi in gioco per cambiare le cose.

  Va in questa direzione il lavoro dei circa quaranta tra docenti universitari, ricercatori, intellettuali incontratisi nella giornata di oggi a Lamezia Terme, nella sede della comunità Progetto Sud di don Giacomo Panizza, per avviare un percorso che porti alla costituzione di un’ osservatorio per il Sud. “La giornata di oggi - ha spiegato Gianni Speranza promotore dell’incontro dando inizio ai lavori – è il punto di partenza per avviare una discussione sul Mezzogiorno, nuova e propositiva. Il Sud è la parte del Paese che in questi anni ha sofferto di più gli effetti sociali devastanti della crisi. Qui i problemi presenti in tutta Italia sono duplicati e triplicati, a cominciare dal dramma deitroppi giovani delle nostre regioni meridionali che non hanno lavoro e quelli che addirittura né studiano né lavorano . L’osservatorio sarà uno strumento di osservazione periodica delle questioni che riguardano il Mezzogiorno,  un’osservazione da fare con strumenti analitici e scientifici. Abbiamo voluto avviare questa discussione molto prima delle elezioni politiche del prossimo anno, per sottolineare il fatto che l’obiettivo del nostro lavoro non è immediatamente politico, ma  è anzitutto un obiettivo culturale, per creare uno strumento che  duri nel tempo e interloquisca con chiunque governerà”.
Il 14% del Pil perso nelle regioni meridionali tra il 2008 e il 2014. Il 40% della disoccupazione giovanile, con 1 milione e 200mila “neet”, giovani che né studiano e né lavoro. Oltre il 40’% della popolazione meridionale in condizione di povertà e a rischio esclusione sociale. Parte da questi dati il professore Piero Bevilacqua che, nella relazione introduttiva all’incontro, ha inquadrato la questione Sud in uno scenario economico nazionale e internazionale, chenei decenni ha visto progressivamente l’imporsi di un capitalismo presentato come l’unico sistema economico senza alternativa, lo sfaldamento del welfare, il crollo degli investimenti pubblici da parte dello Stato nell’economia.  “E’ evidente che per far ripartire il Sud occorre un nuovo protagonismo pubblico dello Stato nell’economia del nostro Paese. Laddove lo Stato non interviene nella vita economica per ridurre le diseguaglianze, aumentano le diseguaglianze sia tra i cittadini che tra i territori. I cittadini del Sud non sono cittadini di serie B”. Dal docente non un’approvazione in toto della fase dell’intervento straordinario “ma neppure una generale criminalizzazione di quella  fase, come quella  a cui abbiamo assistito in questi anni”  Per Bevilacqua “l’osservatorio sul Sud dovrà demolire con argomentazioni scientifiche tante “fake news” sul Sud. Dall’equazione “Sud - mafia” che non ha più ragione di esistere, di fronte a una criminalità organizzata che si è ramificata a livello nazionale e internazionale,  a tante verità taciute, come il fatto che tante imprese del Nord negli anni passati hanno utilizzato le campagne del Sud per scaricare rifiuti pericolosi, avvelenando il territorio”.  Introduzione del reddito di cittadinanza, un piano per il lavoro che scommetta sulle realtà positive già esistenti nel Mezzogiorno, la scommessa dell’accoglienza per ripopolare e rilanciare le aree interne, alcune delle proposte di Piero Bevilacqua per il quale “l’osservatorio per il Sud dovrà collegare i meridionali consapevoli e non rassegnati che vogliono cambiare le cose”
Tra gli interventi della prima parte della mattinata, i docenti Domenico Cersosimo, Tonino Perna, Vito Teti. Intervento musicale della cantastorie calabrese Francesca Prestia A chiudere i lavori della prima parte del convegno, che si concluderà con un documento generale, il vice presidente della giunta regionale Antonio Viscomi per il quale “la Calabria ha bisogno di guarire dalla malattia infantile dell’individualismo protagonista e narcisista e imparare a fare sistema. In questi anni, ho capito che in Calabria la gente ha bisogno anzitutto di essere ascoltata. La creazione di un osservatorio è un fatto positivo perché è uno spazio per pensare, perché può essere da stimolo ad affrontare i problemi senza quella fretta dell’emergenza che tante volte caratterizza chi opera nelle istituzioni. Alla nostra regione e al Sud serve recuperare quello che definisco “uno spirito del 1945”, mettersi insieme per dare riposte ai problemi e parlare di futuro”.

Lamezia, l'Arn ha incontrato il commissario Alecci

Lamezia, l'Arn ha incontrato il...

Lamezia Terme, 22 maggio 2018 - Nei giorni scorsi, si è svolto un incontro tra Antonio Laganà presidente dell’Associazione per la Ricerca neurogenetica onlus (Arn),...

Gratta e vinci, a Limbadi 500mila euro

Gratta e vinci, a Limbadi...

Limbadi, 22 maggio 2018 - Il "Miliardario" di Gratta e vinci premia la Calabria. Una vincita pari a 500 mila euro è stata infatti realizzata...

Vibo Valentia, bancarotta: sequestro beni per 5milioni

Vibo Valentia, bancarotta: sequestro beni...

Vibo Valentia, 22 maggio 2018 - Beni per oltre 5 milioni sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza di Vibo Valentia che ha denunciato quattro...

Lamezia, 53enne allontanato da condominio per stalking

Lamezia, 53enne allontanato da condominio...

Lamezia Terme, 22 maggio 2018 - Alle prime luci di oggi, la Polizia locale coordinata dal dirigente Salvatore Zucco, ha eseguito una misura cautelare emessa...

Lamezia, mercoledì al "Galilei" si coclude il progetto "Educazione alla Legalità e alla Cittadinanza"

Lamezia, mercoledì al "Galilei" si...

Lamezia Terme, 21 maggio 2018 - Mercoledì 23 maggio (inizio ore 11) si concluderà il Progetto sulla "Educazione alla Legalità e alla Cittadinanza" realizzato dal...

Nel Catanzarese rimosse tre discariche abusive

Nel Catanzarese rimosse tre discariche...

Catanzaro, 21 maggio 2018 - Sono state rimosse, nell'ambito di un'attività straordinaria a tutela dell'ambiente disposta dalla Provincia di Catanzaro, tre discariche abusive poste in...

Calabria, M5s presenta proposta su servizio idrico integrato

Calabria, M5s presenta proposta su...

Rende, 21 maggio 2018 - In conferenza stampa presso la biblioteca civica di Quattromiglia di Rende, i deputati Paolo Parentela e Giuseppe D'Ippolito hanno presentato...

Napoli, al lametino Antonio Cannone il premio internazionale di letteratura Holmes Awards 2018 per l’alto merito narrativo con il libro “Gli Intrusi-Fascino mortale”

Napoli, al lametino Antonio Cannone...

Napoli, 20 maggio 2018 - Nella suggestiva sala Positano dell’hotel Terminus di Napoli si è svolta la cerimonia di premiazione dei prestigiosi “Holmes Awards 2018”,...

CITTA'

Lamezia, l'Arn ha incontr...

22 Maggio 2018
Lamezia, l'Arn ha incontrato il commissario Alecci

Lamezia Terme, 22 maggio 2018 - Nei giorni scorsi, si è svolto un incontro tra Antonio Laganà presid...

LAMETINO

Gizzeria, minaccia e acco...

14 Maggio 2018
Gizzeria, minaccia e accoltella connazionale: marocchino arrestato dai carabinieri

Gizzeria, 14 maggio 2018 - "Tu i soldi li hai perché prendi la pensione e quindi me li devi consegna...

CALABRIA

Gratta e vinci, a Limbadi...

22 Maggio 2018
Gratta e vinci, a Limbadi 500mila euro

Limbadi, 22 maggio 2018 - Il "Miliardario" di Gratta e vinci premia la Calabria. Una vincita pari a...

SPORT

Atletica, a Lamezia oltre...

01 Maggio 2018
Atletica, a Lamezia oltre 1000 partecipanti per la prestigiosa "Panoramica di Primavera"

Lamezia Terme, 1 maggio 2018 - Oggi sotto l’arco della partenza oltre 1000 i partecipanti hanno dato...

contatti logo

Copyright 2017 © LAMEZIA TERME NEWS
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Lamezia Terme (Cz)
Reg. Stampa n° 7/10 del 3.12.2010
Direttore responsabile: Antonio Cannone
Editore: Asd Violetta Club - PI: 02148570795

logo amp

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}