Giovedì, 23 Gennaio 2020

Crapis Giandomenico2Lamezia Terme, 22 giugno 2016 - Riceviamo e pubblichiamo. Caro sindaco, Lei inveisce contro due consiglieri di opposizione che, ad un anno dal suo insediamento, hanno osato convocare una manifestazione politica per domani sera. Lo ha fatto con linguaggio arrogante e violento, non degno del ruolo che occupa. Di cosa parliamo? Dell’opposizione che fa l’opposizione. O per Lei non è  concepibile nemmeno in radice? A leggere le sue invettive Lei ci sembra  talmente ego-centrato da mostrarsi incapace di accogliere la critica e sopportare la dialettica politica. Cosa vorrebbe, che tutti le dicessero bravo? Forse è il caso che si faccia spiegare da qualcuno che non funziona così.

Ce lo lasci dire in tutta franchezza: noi, che avevamo di Lei un altro concetto, ci andiamo facendo adesso l’idea che di fronte alla critica Lei non sappia contenersi, diventando inutilmente arrogante, puntando ad intimidire gli avversari, a insolentirli, a zittirli addirittura, a tacitarli con un linguaggio che non Le conoscevamo. E che non le si addice. Lei alimenta toni e contrapposizioni oltremisura, toni che ci preoccupano per la ricaduta che potrebbero avere, avvelenandolo, sul civile confronto politico.  Ci creda, Lei non ci guadagna da questa contrapposizione muscolare e nervosa, che fino ad oggi l’ha vista polemizzare ciecamente con chi l’ha preceduta. Una polemica fatta, sin dal primo giorno, da un ricorrente e stucchevole scaricabarile, che è diventato con le settimane e con i mesi sempre più imbarazzante, rapportato al quasi niente, ci perdoni, del suo operare amministrativo. Di fronte alle difficoltà del quotidiano amministrare, invece che giocare, Lei ha calciato la palla in tribuna. Lo ha fatto con la drammatizzazione sul bilancio e la chiacchiera infinita sul dissesto, nonostante le sezioni riunite della Corte dei conti avessero detto che non c’era nessun dissesto all’orizzonte. La prova? L’ha data lei stesso approvando due consuntivi, uno 2014 e uno 2015, entrambi con avanzo di milioni:  un anno e mezzo di questi consuntivi, ci pare, appartengono all’età di Speranza e non alla sua. E sono in attivo. Infatti il dissesto non c’era prima, e non c’è adesso, ma Le è servito solo per fare  ‘ammuina’, un po’ di scena. Come sull’Icom,  dramma  evaporato quando i giudici hanno dato ragione a Speranza, o  sull’acqua, una sceneggiata costruita quasi a voler insinuare che in dieci anni c’era chi non aveva pagato le bollette, quando invece non solo ciò era puntualmente avvenuto, ma il debito era tutto degli anni ’90 e si trattava di un fatto comune ai principali Comuni calabresi: e c’era poco da drammatizzare, tant’è che non c’è voluto molto per trattare una rateazione comoda. Insomma una serie di allarmi inutili per nascondere una certa inconcludenza amministrativa, per di più in una città con lavori già iniziati e con finanziamenti previsti: fermi i lavori del Bastione di Malta, fermi quelli del complesso s. Domenico, ferma la differenziata nonostante la città sia stata premiata dalla regione tra quelle più virtuose, peggiorata la situazione dei giardini pubblici e del verde, abbandonati i lungomari di Marinella e Ginepri, scelte cervellotiche ( e pericolose, come s’è visto) come quella dei bus a piazza Mazzini, salvaguardie per i più deboli peggiorate, zero su cultura e formazione. E in un anno: non una sola idea per la città. Una sola. Ci creda. Soltanto  lamentele, chiacchiere e, come dicono Piccioni e Villella, "piagnistei". Caro sindaco, si dia una calmata, la smetta di autocompiacersi (Lei si loda e s’imbroda: il “mio coraggio”, dice, e vanta miracoli che non esistono), replichi con pazienza e con senso del ruolo alle critiche. Rispetti chi l’ha preceduta che ha operato con onestà e ha lasciato alla città un patrimonio importante di opere e di progetti. Altro che disastri economici. Le difficoltà che Lei ha trovato sono quelle di tutti i comuni dopo il 2010, e nemmeno le peggiori. S’informi. La smetta, infine, di lamentarsi e cominci, se ne è capace, ad amministrare questa città. Di nuovo, oltre alle parole, ci spiace dirlo, ma Lei non ha fatto vedere nulla, e anche quando ha fatto vedere qualcosa, si trattava di cose varate da altri. Ci perdoni, in ultimo, se diciamo che pensando a Lei ci viene sempre più in mente quella frase che Rossini disse ad un giovane musicista che gli presentava una sua opera: “c’è del nuovo e del bello nel suo lavoro, ma ciò che bello non è nuovo e ciò che è nuovo non è bello”.

Giandomenico Crapis

 Pianopoli, una nascita "dolce tra le mura di casa"

Pianopoli, una nascita "dolce tra...

Pianopoli, 22 gennaio 2020 - “Parto in casa a Pianopoli. Una scelta, nessuna emergenza o la paura di non arrivare  in tempo in ospedale. Lo...

Lamezia, altra proroga per consegna nuovo palazzetto dello sport

Lamezia, altra proroga per consegna...

Lamezia Terme, 22 gennaio 2020 - Il nuovo palazzetto dello sport di Lamezia Terme dovrebbe essere consegnato il prossimo 15 aprile. Questo stando all'ennesima proroga...

Lamezia, chiude l’edicola di via Salvatore Miceli

Lamezia, chiude l’edicola di via...

Lamezia Terme, 22 gennaio 2020 - Dopo 32 ani di attività chiude l'edicola da via Salvatore Miceli. "Ormai - ha dichiarato la titolare, Angela Molinaro...

Lamezia, incendio in un capannone nella zona industriale

Lamezia, incendio in un capannone...

Lamezia Terme, 21 gennaio 2020 - Squadre dei vigili del fuoco del distaccamento di Lamezia Terme sono intervenute nella zona industriale di San Pietro Lametino...

Lamezia, Bando regionale biblioteche e Città che legge: mozione del consigliere Piccioni

Lamezia, Bando regionale biblioteche e...

Lamezia Terme, 21 gennaio 2020 - "Nel prossimo mese di febbraio, scadranno due importanti bandi destinati ai Comuni e alle biblioteche scolastiche per la promozione...

Lamezia, venerdì presentazione progetto "Lamezia Senza Barriere"

Lamezia, venerdì presentazione progetto "Lamezia...

Lamezia Terme, 21 gennaio 2020 - Il Rotary Club Lamezia Terme presenterà venerdì 24 gennaio alle ore 17,30 il progetto “Lamezia senza barriere”.

Lamezia, Ugl Telecomunicazioni su ipotesi trasferimento call center Abramo

Lamezia, Ugl Telecomunicazioni su ipotesi...

Lamezia Terme, 21 gennaio 2020 - Si è tenuto ieri, presso il Comune di Lamezia Terme, l'incontro tra il sindaco Mascaro e una delegazione della...

Lamezia, vescovo Schillaci celebra messa per festa S. Sebastiano protettore Vigili urbani

Lamezia, vescovo Schillaci celebra messa...

Lamezia Terme, 20 gennaio 2020 - “Sono stato qui in estate ed oggi sono ritornato. Sono contento perché c'è un sindaco, una Giunta, un Consiglio...

CITTA'

Lamezia, altra proroga pe...

22 Gennaio 2020
Lamezia, altra proroga per consegna nuovo palazzetto dello sport

Lamezia Terme, 22 gennaio 2020 - Il nuovo palazzetto dello sport di Lamezia Terme dovrebbe essere co...

LAMETINO

Pianopoli, una nascita &q...

22 Gennaio 2020
 Pianopoli, una nascita "dolce tra le mura di casa"

Pianopoli, 22 gennaio 2020 - “Parto in casa a Pianopoli. Una scelta, nessuna emergenza o la paura di...

CALABRIA

A Catanzaro manifestazion...

18 Gennaio 2020
A Catanzaro manifestazione a sostegno del Pm, Nicola Gratteri

Catanzaro, 18 gennaio 2020 - La piazza antistante il palazzo di giustizia di  Catanzaro si...

SPORT

Lamezia, al Chiostro San...

08 Dicembre 2019
Lamezia, al Chiostro San Domenico prima assemblea soci Vigor 1919

Lamezia Terme, 8 dicembre 2019 - La società Vigor 1919 comunica di aver indetto per mercoledì 11 dic...

contatti logo

Copyright 2018 © LAMEZIA TERME NEWS
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Lamezia Terme (Cz)
Reg. Stampa n° 7/10 del 3.12.2010
Editore: Asd Violetta Club - PI: 02148570795

logo amp

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}