Giovedì, 14 Novembre 2019

Elezioni comunali urnaLamezia Terme, 20 ottobre 2019 - Prosegue la campagna elettorale a Lamezia Terme in vista delle elezioni del 10 novembre. Si susseguono incontri, comizi e dichiarazioni.


Pegna ha incontrato esponenti della "Costituente per il Bene comune" 

"La Costituente per il bene comune" ha incontrato Ruggero Pegna, candidato a sindaco per le prossime elezioni amministrative di Lamezia Terme, che, su impulso di Fratelli d’Italia (nelle persone di Rosario Aversa e della candidata a consigliere comunale Rosina Mercurio), ha chiesto di conoscere le finalità di questa nuova aggregazione.L’avvocato Antonio Mazza, nella veste di coordinatore della Costituente, ha descritto un luogo di condivisione del bene comune, che registra l’adesione di chiunque abbia deciso di sposare un nuovo modo di impegnarsi politicamente, privilegiando le competenze e le esperienze, dei tanti che vogliono contribuire al bene della città. Ruggero Pegna ha espresso parole di apprezzamento per questo esempio di cittadinanza attiva, del tutto libera da interessi personalistici e dall’idea che l’uomo solo al comando possa essere panacea per tutti i mali della città. Il suo auspicio è di poter usufruire, in caso di elezione, del lavoro della Costituente, essendo profondamente convinto che un misto di visione e di competenze, fuori e dentro le istituzioni, sia la formula migliore per una ripartenza comune, non più concepita nelle segrete stanze del potere, ma aperta alla partecipazione della cittadinanza.

Piccioni: dopo fallimento di Mascaro e dei commissari, mettiamo un punto: Lamezia riparte”

“In questi due anni Lamezia - ha affermato Rosario Piccioni candidato di Lamezia bene comune e Lamezia Insieme parlando su corso Nicotera - ha toccato uno dei momenti più bui della sua storia. Quello dell’amministrazione Mascaro è stato un fallimento politico: non solo perché  ha portato la città al tristissimo primato del terzo scioglimento per mafia, marchio infamante che porta tutta la responsabilità politica di Mascaro e della sua maggioranza,  ma  anche per  i due anni di assoluta inadeguatezza amministrativa e politica della sua amministrazione. Ma  in questa città hanno fallito anche i commissari. A Lamezia lo Stato ha fallito. I rappresentanti dello Stato avrebbero dovuto accompagnare, quasi “prendere  per mano “una città ferita dal terzo scioglimento. E invece abbiamo avuto freddi burocrati, che non hanno risolto una, dico una, delle tante problematiche ed emergenze della città. Basti citare una sola questione, simbolica e di forte valore sociale, per capire il fallimento di questa gestione commissariale: l’anno scolastico è partito con gravissimi deficit nell’ assistenza scolastica ai bambini con disabilità, che oggi  possono beneficiare soltanto di poche ore di integrazione degli educatori con gli insegnanti di sostegno mentre ne avrebbero bisogno di molte di più. Tutto ciò stravolge la vita delle loro famiglie, che da mesi stanno bussando invano alle porte del Comune. Oggi noi, insieme a questa squadra, vogliamo mettere un punto. Lamezia riparte. Le nostre liste sono composte da persone libere, che si sono messe in gioco in questo progetto, partendo dalle loro esperienze reali nella società lametina. Lamezia può ripartire solo con persone pulite, che non rispondono a questo o a quel potente di turno. Da noi non ci sono persone messe in lista per rappresentare qualche vecchio nome della politica locale, che magari dopo lo scioglimento ha preferito starsene dietro le quinte. Qui ci sono competenze, energie, ma soprattutto passione e amore per questa città. Tra i punti del nostro programma, ai primi posti vi è l’attenzione a chi è rimasto indietro, dando la priorità nell’attività dell’amministrazione comunale alle politiche sociali. Una risoluzione immediata delle problematiche delle strutture culturali e degli impianti sportivi: molte di queste strutture oggi sono chiuse soltanto per cavilli burocratici che noi sappiamo come affrontare se saremo chiamati alla guida del Comune. Vogliamo promuovere un sistema turistico-culturale, attraverso una collaborazione trasparente tra l’ente pubblico e il privato, per valorizzare i tanti beni del patrimonio culturale della nostra città e per creare possibilità di occupazione, ad esempio sostenendo la creazione di cooperative di giovani. Vogliamo rilanciare il sistema dei parchi cittadini, abbandonati in questi anni al degrado e all’incuria a causa delle scelte sbagliate prima dell’amministrazione Mascaro e poi all’inattivismo dei commissari. Un piano per sostenere il mondo del commercio e dell’impresa, anche attraverso forme di canone agevolato per i giovani che avviano nuove attività imprenditoriali nei locali sfitti, come tanti ce ne sono soprattutto in centro, e agevolazioni sulla fiscalità comunale per i proprietari di questi locali. Il nostro è un programma aperto, che stiamo integrando e arricchendo in questi giorni con le iniziative di “Cantiere Lamezia” alle quali invitiamo tutti i cittadini a partecipare e dare il loro contributo: mentre altrove  si ripetono slogan usurati, qui ogni sera ascoltiamo rappresentanti di associazioni, cittadini impegnati nella comunità, esperti  su temi delle politiche sociali, dell’ambiente, della sostenibilità, dei fondi europei e dei finanziamenti comunitari. Noi ne siamo convinti”.

Milena Liotta: Piccioni responsabile divisione centrosinistra

Da Milena Liotta duro attacco a Piccioni colpevole, a suo dire, del mancato accordo di una candidaura unitaria del centrosinistra."La polemica sulla mancata indicazione di un candidato unico del centrosinistra, non tiene conto che, fin dal mese di giugno, ho invitato i partiti, i movimenti ed i probabili candidati a farsi avanti per organizzare le primarie con regole condivise. Nessuno ha risposto. I ripetuti contatti  durati mesi con Piccioni si sono scontrati con il muro invalicabile  della sua candidatura. Nell’ultimo incontro con Piccioni che abbiamo avuto assieme a Francesco Grandinetti l’unica proposta è stata :”datemi due nomi per la lista “. Non programmi, non progetti, non priorità non possibilità di argomentare sulla sua candidatura che appariva essere troppo spostata agli estremi della sinistra se avesse dovuto rappresentare l’intero centrosinistra. Da parte del partito democratico non è stato mai accettato di discutere della mia candidatura né di quella di Francesco Grandinetti. Quando, a pochi giorni dalla scadenza di presentazione delle liste dei candidati, è stato proposto Eugenio Guarascio, sempre con l’intento di un centrosinistra ampio, assieme a Francesco Grandinetti, abbiamo subito espresso apprezzamento e disponibilità. Abbiamo atteso oltre 24 ore per incontrare ilcandidato a sindaco per dover constatare che la nomina di Guarascio era stata gestita da personaggi esterni a Lamezia, rappresentati in quella sede da Cuda e da Puccio che alle nostre domande su liste e bozze di programma hanno ritenuto di dover e poter rispondere in nome e per conto del candidato sindaco. Abbiamo ritenuto di non poter avallare  non l’indicazione del candidato, ma la modalità della indicazione e la chiara evidenza di una volutamente dimostrata interferenza nella futura amministrazione della nostra Città. Abbiamo interrotto l’incontro e, di comune accordo con Francesco Grandinetti, abbiamo ritenuto non esistessero assolutamente le condizioni minimali di continuare a perseguire l’obiettivo di cercare un candidato unico, nonostante le nostra disponibilità a discutere anche della nostra stessa candidatura. Non è bastato perché era diverso l’obiettivo. Assieme a Francesco Grandinetti avremmo voluto dare la possibilità alla Città di scegliere un candidato ancorato a programmi e progetti di centrosinistra ai quali abbiamo ritenuto di attribuire un valore maggiore della nostra stessa candidatura. Invece da parte del partito democratico si è perseguito l’obiettivo di dimostrare che lo stesso partito, anche nella nuova versione gestita da Cuda e Puccio, era in grado di presentare un candidato e di formare le liste. Eugenio Guarascio è stato la proposta si salvataggio che, tuttavia, avevamo accettato per le qualità dell’imprenditore. Da parte di Piccioni v’è stata fin dall’inizio la ricerca di un posto di consigliere comunale e non un progetto di centrosinistra per la città. In questa ottica non vi sono state possibilità diverse perché mai sono state nemmeno prese in considerazione. Perciò - conclude la Liotta - le responsabilità di presentarsi alla tornata elettorale con due candidati contrapposti nella stessa area e di aver causato il ritiro di Francesco Grandinetti e mio sono esclusivamente e totalmente dello stesso Piccioni e di questo Partito democratico, modello Lamezia 2019".

Dibattito del Movimento Cinquestelle su agricoltura

“Un futuro possibile per l'agricoltura lametina”, questo il tema di un incontrio pubblico organizzata dal Movimento 5 Stelle di Lamezia Terme e tenutasi ieri sera in piazza 5 Dicembre alla presenza del candidato a sindaco Silvio Zizza, dei Portavoce alla Camera dei deputati Giuseppe D’Ippolito e Paolo Parentela, nonché dei ventiquattro candidati al Consiglio comunale. I due Portavoce hanno sinteticamente descritto il lavoro che come Movimento si sta portando avanti in Parlamento, e più nello specifico nelle varie Commissioni, per far sviluppare  il comparto agricolo e ambientale del territorio. Tanti i punti toccati anche dal candidato a sindaco Silvio Zizza. Dal carrozzone dei Consorzi di bonifica che chiedono tributi senza prestare in cambio alcun servizio, al progetto di valorizzazione dell’olio di oliva lametina, il cosiddetto “oro verde”, attraverso la costituzione di un marchio d’identità territoriale, “Lamezia città dell’olio”, che sia garanzia di qualità per il consumatore finale. Puntare, insomma, sulla promozione, anche attraverso uno specifico e mirato marketing, della ricca filiera agricola lametina.  O, ancora, a mettere in rete scuole agrarie e alberghiere per formare nuovi imprenditori, uso sostenibile delle risorse naturali, ad esempio attraverso la promozione dei cosiddetti “mercati del contadino” che rappresentano un immediato luogo d’incontro tra domanda e offerta nell’ottica di supportare il consumo di prodotti a  km zero.Non si poteva poi non toccare la nota dolente della Fieragricola, che da vanto di un'intera regione (e non solo) è stata progressivamente distrutta dalla classe politica lametina che nel corso degli ultimi decenni vi ha messo le mani privilegiando l’appartenenza e le tessere di partito alle competenze e professionalità specifiche. Inevitabile conseguenza di tale approssimazione, la lenta agonia alla quale è andata incontro una fiera che di agricolo non aveva oramai più niente e che da due anni non si tiene nemmeno più.  Spunti di riflessione sono venuti anche dalle domande poste dal pubblico presente. A concludere gl’interventi, al contempo di denuncia e proposta, fatta dai candidati a consigliere Roberto Martello e Ferdinando Gaetano.

Inaugurato nuovo punto d'incontro del candidato a sindaco Massimo Cristiano

E' stato inaugurato il punto d'incontro Massimo Cristiano Sindaco in via Marconi a Lamezia ovest. Per l'occasione Cristiano ha dichiarato: "Siamo particolarmente legati a questa parte di città, completamente abbandonata dalle varie amministrazioni che si sono susseguite. Abbiamo due tipi di sondaggi: quelli ufficiali che ci danno abbondantemente al ballottaggio e quelli popolari che ci danno come vincenti, semplicemente perché siamo gente del popolo che parla un linguaggio semplice. Siamo gente del fare e lo abbiamo sempre dimostrato. Qui a Sambiase in tempi non sospetti nel 2018, da semplici cittadini, abbiamo salvato la storica fiera di San Biagio, quando nessuno ha speso una parola. Apriremo il bocciodromo G.Renda, ovvero punto di ritrovo sociale per anziani e sopratutto ripristineremo la storica Fiera Agricola.  Stiamo girando la città palmo a palmo, ed è impensabile pensare che la città di Lamezia abbia un Sindaco che non conosca tutte le realtà esistenti; basta con i Sindaci chiusi nelle stanze, serve un Sindaco del popolo. Oggi la città vive nel degrado, mancano i servizi essenziali per i cittadini, a fronte di tasse onerose; questo è ciò che chiede la gente e questo faremo, una piccola rivoluzione del buon senso e  della normalità. Istituiremo un assessorato per le periferie che oggi soffrono. Basti fare un giro a San Pietro Lametino, Acquafredda, Caronte, Fronti, Gabella, Piano Luppino, Serra Castagna, Zangarona, Fronti, Scinà , Capizzaglie, Acquadauzano, San Mina, Vetere, non dimenticando anche i centri di Sambiase, Nicastro, S. Eufemia che non sono da meno. Dunque burocrazia, lotta al degrado, rifiuti zero, salveremo e rilanceremo la Lamezia Multiservizi. Creeremo una Short list di disoccupati per pulire strade, marciapiedi e giardini, usando 1.500.000 di euro che il comune oggi paga senza nessun controllo, un esercito di persone in ogni quartiere. Per i centri storici avvieremo un progetto di tasse zero e mutuo sociale, per chi intenda aprire un'attività commerciale o vivere  nel centro storico, dove oggi spesso non si parla più l' italiano. Punteremo sul turismo per creare ricchezza e posti di  lavoro, piano spiaggia e piano della costa, progetti già pronti. Daremo a tutti la possibilità di investire senza distinzione alcuna. Approveremo il Psc (ex Piano regolatore) per dare uno slancio all' edilizia. Sospenderemo le tasse locali alle famiglie monoreddito che perdono il lavoro. Apriremo le strutture sportive e il teatro Politeama  con la creazione di una fondazione pubblica per la gestione. Daspo urbano per chi non rispetta le regole.  Premieremo le tante eccellenze lametine, che in ambito sportivo, culturale, sociale danno lustro alla nostra città. Istituiremo l'assessorato alla disabilità. Linguaggio della verità - ha concluso Cristiano -  onestà, competenza, passione, ma soprattutto amore per la città, sono le nostre armi. Siamo la vera novità in questa campagna elettorale, il nostro unico padrone è il popolo".

Lamezia, Roberto Vincenzini primo alla competizione mondiale di estetica e acconciatua

Lamezia, Roberto Vincenzini primo alla...

Lamezia Terme, 13 novembre 2019 - Nelle scorse settimane si è tenuta a Pestum (Salerno) presso il Centro congressi Ariston, il campionato internazionale della Couffure...

Lamezia, la procura generale ricorre in Cassazione per chiedere nuovo processo su incandidabilità Mascaro

Lamezia, la procura generale ricorre...

Lamezia Terme, 13 novembre 2019 - La Procura generale della Repubblica di Catanzaro ha presentato ricorso in Cassazione per un nuovo processo in Corte d'appello relativo...

Aeroporto Lamezia, la Polizia denuncia un passeggero in partenza con 2 proiettili

Aeroporto Lamezia, la Polizia denuncia...

Lamezia Terme, 13 novembre 2019 - Un uomo di 55 anni, in partenza per Francoforte,  ha insospettito gli addetti ai controlli di sicurezza dello scalo lametino....

Lamezia, maltrattamenti: tre divieti avvicinamento

Lamezia, maltrattamenti: tre divieti avvicinamento

Lamezia Terme, 13 novembre 2019 - Tre divieti di avvicinamento per maltrattamenti in famiglia e atti persecutori sono stati notificati, in distinte circostanze, dagli agenti...

Lamezia, operazione antidroga della Finanza: 19 arresti

Lamezia, operazione antidroga della Finanza:...

Lamezia Terme, 13 novembre 2019 - Sono 19 ordinanze di custodia cautelare, 3 delle quali nei confronti di minori, decine di perquisizioni eseguite: questo è il...

Comunali a Lamezia, vince l'astensionismo e perde lo Stato

Comunali a Lamezia, vince l'astensionismo...

Lamezia Terme, 12 novembre 2019 - Lamezia Terme 48 ore dopo il voto. Ovvero, città che riflette e si interroga su un esito che riporta, comunque...

Lamezia, Ammendola (Mlbc): troppa sfiducia. Bisogna lavorare per portare le persone a votare

Lamezia, Ammendola (Mlbc): troppa sfiducia....

Lamezia Terme, 12 novembre 2019 - "Il centrosinistra a Lamezia Terme esce con le ossa rotte, molti possono essere i  motivi di questa debacle, questa tornata elettorale...

Lamezia, Spinelli (Lista Assieme): subito Consiglio comunale aperto sula sanità

Lamezia, Spinelli (Lista Assieme): subito...

Lamezia Terme, 12 novembre 2019 - "I consensi espressi in favore delle liste civiche a sostegno di Paolo Mascaro non possono che rinforzare la volontà...

CITTA'

Lamezia, Roberto Vincenzi...

13 Novembre 2019
Lamezia, Roberto Vincenzini primo alla competizione mondiale di estetica e acconciatua

Lamezia Terme, 13 novembre 2019 - Nelle scorse settimane si è tenuta a Pestum (Salerno) presso il Ce...

LAMETINO

Conflenti, il sindaco Ser...

09 Novembre 2019
Conflenti, il sindaco Serafino Paola replica su scuola San Mazzeo: tanta confusione da parte di cittadini poco attenti

Conflenti, 9 novembre 2019 - “Ho letto con rispetto, attenzione e pieno coinvolgimento l’esposizione...

CALABRIA

Maltempo, temporali e ven...

12 Novembre 2019
Maltempo, temporali e vento in Calabria: si contano i danni

Catanzaro, 12 novembre 2019 - La costa ionica della Calabria - dove per tutto il giorno è prevista l...

SPORT

Lamezia, festeggiamenti p...

01 Ottobre 2019
Lamezia, festeggiamenti per il centenario della Vigor

Lamezia Terme, 1 ottobre 2019 - Avrebbero certamente voluto festeggiare il centenario in modo d...

contatti logo

Copyright 2018 © LAMEZIA TERME NEWS
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Lamezia Terme (Cz)
Reg. Stampa n° 7/10 del 3.12.2010
Editore: Asd Violetta Club - PI: 02148570795

logo amp

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}