Sabato, 06 Giugno 2020

Aeroporto Lamezia Benvenuti 300Lamezia Terme, 23 maggio 2020 - Fratelli D’Italia Lamezia Terme, è scritto in una nota del Coordinamento cittadino "ha responsabilmente osservato le dinamiche politiche della città, nella premessa e con l’auspicio che la classe politica cittadina, desse un segnale di presenza in questo territorio per le vicende che affliggono la nostra comunità.

Restiamo in attesa di fattivi segnali. Responsabilmente siamo stati in silenzio, anche e soprattutto per effetto della pandemia che ha colpito la nostra nazione e la nostra città, sulla quale, responsabilmente, non abbiamo voluto compiere alcun atto di sciacallaggio politico.

Fratelli d’Italia, non può assistere però inerme anche alla “sconvolgente” notizia che ci vede, ulteriormente, penalizzati nello scenario regionale e nazionale, riguardo alla bocciatura della nuova aerostazione Lametina, ma ancor prima, Calabrese! Il sogno dell’aerostazione al centro del Mediterraneo è anch’esso sfumato cos’ altro ci resta al quale aggrapparci? Pur scrutando attentamente all’orizzonte, non vediamo altri…. Lumi! Ma andiamo per ordine: a) E’ di questi giorni la vicenda della Cassa integrazione guadagni straordinaria, sulla quale il presidente De Felice ha riproposto il braccio di ferro con i lavoratori rifiutando loro, l’anticipo per mancanza di “liquidità” e sulla quale auspichiamo per altro, una positiva soluzione riguardo ai circa 400 lavoratori Calabresi (ed alle loro famiglie); b)Emerge all’attenzione dell’opinione pubblica anche un ulteriore vicenda che riguarda un centinaio di famiglie, rimaste, a causa di alcune scellerate e nevrotiche decisioni manageriali, senza alcun aiuto a sostegno del reddito (se così si può dire giacché non percepivano già alcun reddito.

Ci riferiamo agli stagionali aeroportuali, ovviamente. Di chi è la responsabilità di tale catastrofe sociale che colpisce soprattutto le famiglie dei lavoratori aeroportuali?c)Dulcis in fundo, il 20 maggio 2020 Elisa Ferreira a nome della Commissione Europea, sentenzia che in seguito a innumerevoli ritardi, il progetto di finanziamento del POR Calabria 2007/2013 per ben 19,5 Milioni di Euro a fondo perduto, per la nuova aerostazione di Lamezia, viene escluso dai finanziamenti europei, e, come se non bastasse, per evidenziare l’inadeguatezza di questo “management”, segnala anche “la messa a rischio dell’attuazione” riguardo al progetto ultimo miglio (collegamenti Aeroporto-Stazione), in seguito a notevoli ritardi di questa gestione.

A questo punto, il presidente Arturo De Felice ha l’obbligo morale oltre che legale, di relazionare alla Città di Lamezia Terme oltre che alla Calabria tutta, ed osiamo dire alla Nazione poiché il trasporto aereo calabrese “risulta anch’esso d’interesse nazionale”, del disastro “apparentemente” causato e che incombe nel trasporto aereo regionale frutto di “assai singolari decisioni” dallo stesso adottate.Il presidente, ignorando a quanto pare quanto accaduto, e senza alcuna remore (Per la sonora bocciatura della Commissione e per le dichiarazioni rilasciate sull’assenza di liquidità per l’anticipo della CIGS ai lavoratori), il giorno seguente, ovvero il 21 maggio 2020, sollecita il CdA ad approvare l’impegno di € 2.500.000,00 a favore dell’aeroporto reggino quale co-finanziamento di un ulteriore fondo erogato dallo Stato di € 25.000.000,00 per il tramite di ENAC.A scanso di equivoci, Fratelli D’Italia Lamezia, pur comprendendo l’esigenza e l’urgenza dell’aeroporto reggino così come di quello crotonese, ha l’obbligo nei confronti della comunità, di chiedere lumi nel merito, ma sia ben chiaro che, la situazione è generale e va vista in una prospettiva diversa ma non certamente campanilistica, giacché, è ben noto ormai a tutti, che se non “tira” l’aeroporto di Lamezia, Crotone e Reggio non hanno certamente alcuna possibilità di poter sopravvivere. E’ quindi anche nel loro interesse, sviluppare prima di tutto, l’aeroporto centrale della Calabria.Invochiamo quindi lo stesso presidente a voler relazionale nella massima assise comunale in merito alla sua gestione ed alle sue scelte a dir poco discutibili, ed invochiamo altresì, il Sindaco Sergio Abramo per la provincia di Catanzaro e Paolo Mascaro per il comune di Lamezia Terme quali soci pubblici dei territori maggiormente danneggiati da queste scelte le cui ricadute sociali saranno a danno dell’intera collettività calabrese, nonché alla Presidente della Regione Calabria Iole Santelli la quale siamo sicuri interverrà a tutela della mobilità Calabrese che le starà certamente a cuore giacché pendolare da una vita nonché cittadina di questo territorio servito dall’aeroporto del Mediterraneo. I cittadini chiedono di sognare, non di vedere decapitati i loro sogni da una gestione manageriale quanto meno “approssimativa”! Facciamo appello al sindaco affinché in base all’ art. 39 co. 2 del D.lgs. 267/00, convochi urgentemente un consiglio comunale con la presenza e puntuale relazione del Presidente della Sacal, poiché pensiamo che il socio di maggioranza relativa, così come tutti gli altri soci del resto, ne abbiano tutto il diritto. Fratelli D’Italia, in qualità di primo partito d’opposizione della Città, ritiene di aver il diritto di sapere, in seduta pubblica, come stanno realmente le cose. De Felice dia il dovuto conto del proprio operato, giacché, l’aeroporto Lametino è un bene della Calabria che si sorregge prevalentemente su fondi pubblici ed ancora oggi a prevalente capitale pubblico, sebbene come le è noto sia solamente un dettaglio, poiché il trasporto aereo è ad interesse nazionale ed a servizio della collettività calabrese".


******

Strali anche da Italia Nostra: gestione Sacal del tutto approssimativa

La triste vicenda del mancato finanziamento della nuova aerostazione dell'aeroporto di Lamezia Terme con fondi europei,mette in evidenza una gestione del tutto approssimativa dell'attuale management a capo della sacal. La dimostrazione è nel tentativo dell'acquisto di tendoni per il pre imbarco a cui la stessa avrebbe fatto riferimento.Noi riteniamo che la vicenda non vada sottovalutata e che tutte le responsabilità sia a livello regionale che a livello di gestione sacal vengano tutte fuori. La gente ,i calabresi devono sapere di chi è la responsabilità .A chi bisogna addebitare il ritardo per non avere dato avvio ai lavori di costruzione della nuova aerostazione dopo 13 anni. La Calabria ha perso così un altro importantissimo treno  un'occasione unica per dare spessore e prestigio all'aeroporto di Lamezia Terme e alla Calabria .Avrebbe permesso lavoro a tantissima gente a tanti calabresi che specialmente in questo periodo sono disperati e alla fame.Diciamo con chiarezza che ci sorprende la presa di posizione di quanti soci sacal mi riferisco ai soci pubblici tendano a sottovalutare la questione e sembra che abbiano fretta di andare oltre.Perché? A noi sembra si sia data prova di incapacità di essere inconcludenti e di operare in maniera approssimativa e dilettantistica quando la situazione avrebbe richiesto grande competenza, grande capacità,livelli di management che con molta onestà non riconosciamo agli attuali dirigenti sacal. Come non riconosciamo capacità e competenza a quanti a livello regionale avrebbero dovuto prodigarsi in tempo per non perdere l'importante finanziamento europeo.

Evidente che non mi riferisco soltanto all'attuale presidente Santelli ma il pensiero va anche ai precedenti governatori regionali. L'occasione c'è propizia per chiedere un cambio di rotta nella gestione dell' aeroporto di Lamezia e quindi con un nuovo presidente e un nuovo management. Quanto in questi mesi hanno evidenziato i lavoratori sacal sia nella disparità di trattamento e sia nel non fornire spesso assistenza anche spicciola agli stessi per far fronte ai bisogni economici e finanziari sta a dimostrare quanto lontana sia questa dirigenza dai bisogni reali dei lavoratori e del trasporto aereo.Su tutti questi temi noi chiediamo un pronunciamento severo anche da parte dell'amministrazione comunale di Lamezia Terme sia perché l'aeroporto ricade in questo comune e sia perché lo stesso non è un socio trascurabile.

Si avvii un confronto serio e pubblico sul futuro dell'aeroporto di Lamezia Terme che teniamo a sottolinearlo non è di proprietà privata. I cittadini calabresi e quelli lametini del Vibonese del Cosentino della Calabria intera hanno diritto di sapere e di essere coinvolti in questo obbiettivo che è fondamentale per la Calabria.Troppe nubi in questi ultimi anni hanno interessato l'aeroporto di Lamezia Terme crediamo sia arrivato il momento di abbracciare competenza e trasparenza. 

Giuseppe Gigliotti, Vicepresidente regionale Italia Nostra Calabria

Lamezia, nasce una Rete civica contro realizzazione terza discarica

Lamezia, nasce una Rete civica...

Lamezia Terme, 6 giugno 2020 - Nasce una rete civica contro la volontà regionale di invadere di rifiuti e nuove discariche la piana di Lamezia...

Coronavirus, oggi nessun contagio in Calabria

Coronavirus, oggi nessun contagio in...

Catanzaro, 6 giugno 2020 - In Calabria ad oggi sono stati effettuati 72.124 tamponi.Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.159 (+0 rispetto a ieri),...

Lamezia, sindaco: no al trasferimento della Abramo customer care in altre località

Lamezia, sindaco: no al trasferimento...

Lamezia Terme, 6 giugno 2020 - "Già lo scorso gennaio, l'Amministrazione comunale di Lamezia Terme aveva evidenziato la netta contrarietà al trasferimento della sede lametina...

Lamezia, Piccioni: uso gratuito spazi pubblici per sport all’aperto in estate da parte delle associazioni sportive

Lamezia, Piccioni: uso gratuito spazi...

Lamezia Terme, 6 giugno 2020 - "Dopo tre mesi di stop totale del mondo dello sport e dell’attività motoria in forma collettiva anche nella nostra...

Lamezia, procurato allarme e porto abusivo di arma bianca: la Polizia denuncia un giovane straniero

Lamezia, procurato allarme e porto...

Lamezia Terme, 5 giugno 2020 - Nella giornata di ieri, personale del commissariato di poliza di Lamezia Terme deferiva all’Autorità giudiziaria un cittadino di nazionalità...

Lamezia, al Liceo scientifico "Galilei" evento di fine anno in streaming: "La strada che porta al domani"

Lamezia, al Liceo scientifico "Galilei"...

Lamezia Terme, 5 giugno 2020 - Martedi  9 giugno, ultimo giorno di scuola per gli studenti calabresi. ”La particolare situazione di sospensione delle attività didattiche,...

Coronavirus, dopo otto giorni di tregua: oggi un caso positivo in Calabria

Coronavirus, dopo otto giorni di...

Catanzaro, 5 giugno 2020 - In Calabria ad oggi sono stati effettuati 72.124 tamponi.Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.159 (+1 rispetto a ieri),...

Carabinieri, celebrati in Calabria i 206 anni dell'Arma

Carabinieri, celebrati in Calabria i...

Catanzaro, 5 giugno 2020 - L'Arma dei carabinieri ha celebrato oggi il 206mo anniversario della propria fondazione. Cerimonie in tono minore per il rispetto delle...

CITTA'

Lamezia, nasce una Rete c...

06 Giugno 2020
Lamezia, nasce una Rete civica contro realizzazione terza discarica

Lamezia Terme, 6 giugno 2020 - Nasce una rete civica contro la volontà regionale di invadere di rifi...

LAMETINO

Conflenti, acqua potabile...

02 Giugno 2020
Conflenti, acqua potabile, serbatoi e condutture a rischio. Il Comune chiede l’intervento del Prefetto

Conflenti, 2 giugno 2020 - La Giunta comunale di Conflenti, riunitasi nella tarda serata di ieri, ha...

CALABRIA

Coronavirus, oggi nessun...

06 Giugno 2020
Coronavirus, oggi nessun contagio in Calabria

Catanzaro, 6 giugno 2020 - In Calabria ad oggi sono stati effettuati 72.124 tamponi.Le persone risul...

SPORT

Vigor Lamezia calcio 1919...

30 Maggio 2020
Vigor Lamezia calcio 1919, allo stadio D'Ippolito campus estivo per ragazzi

Lamezia Terme - 30 maggio 2020 - Si ricomincia il primo giugno allo stadio “Guido D'Ippolito” dalle...

contatti logo

Copyright 2020 © LAMEZIA TERME NEWS
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Lamezia Terme
Reg. Stampa n° 7/10 del 3.12.2010
Editore: Asd Violetta Club - PI: 02148570795

logo amp

Web By ALGOSTREAM