Mercoledì, 25 Novembre 2020

Giovani Pd

  • Gatto Antonio giovani PdLamezia Terme, 7 novembre 2015 -  "La situazione lametina richiede, allo stato attuale, una riflessione per comprendere qual è, o dovrebbe essere,  la portata  giovanile del nostro partito. Sicuramente un elemento importante e fondamentale è da ricercarsi nel contesto politico e sociale. Lamezia Terme, e il suo vasto hinterland, oggi più che mai, possono dire di trovarsi alla fine di un’epoca e all’alba di una nuova stagione politica". Così, Antonio Gatto, segretario Giovani democratici di Lamezia Terme.

  • Pd  LameziaLamezia Terme, 20 dicembre 2016 - Inizierà oggi martedì 20 e continuerà mercoledì 21 e venerdì 23 il tesseramento dei Giovani democratici di Lamezia Terme. Considerate le disposizioni, nazionali e locali, sull’avvio del tesseramento, i Gd lametini hanno stabilito le date in cui, presso la sede Pd cittadina, riceveranno iscritti e simpatizzanti che vogliono in alcuni casi rinnovare l’adesione o in altri casi effettuare una nuova iscrizione.

  • Lamezia corso Nicotera PalmejLamezia Terme, 17 dicembre 2019 - "La sinergia nata, nel corso dell’ultima campagna elettorale, tra i giovani candidati delle liste Pd e Nuova Era di Eugenio Guarascio continua, ed intende rafforzarsi attraverso un impegno concreto sul territorio lametino". 

  • Pd Lamezia balcone FalconeLamezia Terme, 23 maggio 2020 - "Il 23 maggio del 1992, per chi lo ha vissuto è stato quasi un trauma che si porta dietro; ciascuno si ricorda esattamente cosa stesse facendo quando apprese la notizia dell'attentato di Capaci in cui persero la vita il giudice Giovanni Falcone la moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta Rocco Di Cillo, Vito Schifani e Antonino Montinaro".

  • Pd Lamezia Giovani democraticiLamezia Terme, 1 maggio  2020 - Riceviamo e pubblichiamo. Con molto stupore e caos generale la sera del 28 aprile intorno alle 21.30 la governatrice Santelli pubblica un'ordinanza nel quale sostanzialmente riapre tutto e passa direttamente dalla fase 1 alla fase 3. Stupore per le tempistiche attuate ma soprattutto per colei che sino a 24 ora prima voleva blindare la Calabria fino al 31 di maggio per poi rimangiarsi tutto e riaprire in blocco le attività.