Sabato, 07 Dicembre 2019

Nicotera Giancarldo Udc2Lamezia Terme, 24 ottobre 2015 - L'Udc, attraverso il consigliere comunale Giancarlo Nicotera, ha diffidato formalmente il rappresentante legale di Trenitalia Spa a voler porre immediato riparo alla situazione di assoluto degrado e di pericolo per le persone in cui versano gli immobili ubicati nelle stazioni ferroviarie di Nicastro (Lamezia est) e di Sambiase (Lamezia ovest).

I detti edifici, come evidenziato nelle fotografie che sono state allegate alla diffida, si trovano in uno stato di totale degrado ed incuria. Per Nicotera: “Detto stato di cose, non più procrastinabile, rappresenta un continuo pericolo per le persone che si recano in dette stazioni ferroviarie, nondimeno poiché le stesse affacciano sulla pubblica via costituiscono altresì un serio rischio per l’incolumità di tutta la collettività; i cornicioni e le pareti evidenziano tutto ciò”.Lo stesso Nicotera rileva che: “Il cartello posto all’entrata della stazione di Sambiase: “Caduta materiali dall’alto”, con tanto di immagini di martelli ed oggetti che possono cadere, certamente non esime o solleva da responsabilità, civili ed anche eventualmente penali, i proprietari degli immobili e quindi Trenitalia, ma evidenzia “ictu oculi” una situazione quindi già nota agli stessi e/o ai loro preposti”.A parere dell'Udc “A seguito di tale assurda situazione possono integrarsi a carico dei rappresentanti di Trenitalia anche la concretizzazione di fattispecie penalmente rilevanti.L’art. 677 del codice penale, continua Nicotera, in proposito è assolutamente chiaro: “ Comma1 - Il proprietario di un edificio o di una costruzione che minacci rovina ovvero chi è per lui obbligato alla conservazione o alla vigilanza dell'edificio o della costruzione, il quale omette di provvedere ai lavori necessari per rimuovere il pericolo, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da centocinquantaquattroeuro a novecentoventinove euro.Comma 3- Se dai fatti preveduti dalle disposizioni precedenti deriva pericolo per le persone, la pena è dell'arresto fino a sei mesi o dell'ammenda non inferiore a trecentonove euro”. Ecco perché da parte sua l'Udc  ha intimato ai rappresentanti legali di TRENITALIA S.p.A. di porre rimedio a tale situazione entro 15 giorni. In caso contrario lo stesso consigliere Nicotera chiederà l'intervento della Polizia Municipale al fine di effettuare precipuo sopralluogo per i provvedimenti e le azioni del caso, rivolgendosi poi alla Magistratura competente.
Nel contempo, i consiglieri comunali Udc Giancarlo Nicotera e Pasquale Di Spena, presenteranno un’apposita mozione in Consiglio Comunale affinché da parte dell’Ente comunale venga valutata l’opportunità di chiedere alla stessa TRENITALIAS.p.A. la concessione in comodato gratuito di tali immobili al Comune di Lamezia Terme.
Tale mozioneaffinché  gli stessi edifici possano essereusufruiti e sfruttati nel migliore dei modi ed anche in virtù della possibilità di creare le condizioni per la messa in funzione di una linea diretta e veloce tra i tre centri lametini (Nicastro, Sambiase e Sant’Eufemia), anche in virtù del dato che il POR Calabria (2014-2020) oggi prevede solo la realizzazione di un collegamento stazione di Lamezia Terme – Aeroporto (velocizzazione POR – stazione aeroporto PON).

Si allega copia della diffida notificata al rappresentate legale di Trenitalia e di RFI

“Alla cortese attenzione del
Legale Rappresentante pro-tempore
di TRENITALIA e di RFI

Oggetto: diffida a rimuovere nell’immediatezza situazioni di pericolo esistenti sugli immobili delle stazioni di Nicastro e Sambiase.
Scrivo nella qualità di cittadino, nonché consigliere comunale di Lamezia Terme.
Il tutto in riferimento alla situazione di pericolo derivante dallo stato di assoluto abbandono in cui versano gli immobili delle stazioni ferroviarie di Nicastro e Sambiase.
I detti edifici, come evidenziato nelle fotografie che qui si allegano, si trovano in uno stato di totale degrado ed incuria.
Detto stato di cose, non più procrastinabile, rappresenta un continuo pericolo per le persone che si recano in dette stazioni ferroviarie, nondimeno poiché le stesse affacciano sulla pubblica via costituiscono altresì un serio rischio per l’incolumità di tutta la collettività; i cornicioni e le pareti evidenziano tutto ciò.
Il cartello posto all’entrata della stazione di Sambiase: “Caduta materiali dall’alto”, con tanto di immagini di martelli ed oggetti che possono cadere, certamente non esime o solleva da responsabilità, civili ed anche eventualmente penali, i proprietari degli immobili e quindi Trenitalia, ma evidenzia “ictu oculi” una situazione quindi già nota agli stessi e/o ai loro preposti.
Come rilevato,dalle dette omissioni possono scaturire responsabilità civili ex art. 2043 c.c., ed a parere di chi scrive, al di là di eventuali lesioni alle persone, si può intravedere anche l’integrazione della fattispecie prevista dall’art. 677 codice penale che statuisce espressamente:“Il proprietario di un edificio o di una costruzione che minacci rovina ovvero chi è per lui obbligato alla conservazione o alla vigilanza dell'edificio o della costruzione, il quale omette di provvedere ai lavori necessari per rimuovere il pericolo, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da centocinquantaquattro euro a novecentoventinove euro. La stessa sanzione si applica a chi, avendone l'obbligo, omette di rimuovere il pericolo cagionato dall'avvenuta rovina di un edificio o di una costruzione.  Se dai fatti preveduti dalle disposizioni precedenti deriva pericolo per le persone, la pena è dell'arresto fino a sei mesi o dell'ammenda non inferiore a trecentonove euro”. Con la presente, pertanto, si diffidano il rappresentante legale pro-tempore di Trenitalia e gli altri soggetti eventualmente obbligati e/o coobbligati a porre nell’immediatezza – e comunque entro e non oltre 15 (quindici giorni) dalla presente - rimedio e riparo alla situazione de qua.
In caso di mancanza di immediati riscontri a questa nostra, ci si riserva di chiedere l’intervento della Polizia Municipale, al fine di chiedere i provvedimenti del caso.  
Lamezia Terme, 22.10.2015         
Avv. Giancarlo Nicotera
Consigliere comunale di Lamezia Terme

Lamezia, la soddisfazione della famiglia Carlei per la riapertura dello stadio provinciale

Lamezia, la soddisfazione della famiglia...

Lamezia Terme, 6 dicembre 2019 - “Dopo tanti anni lo stadio che porta il nome di nostro padre ha finalmente riaperto i cancelli, la cui...

 Lamezia, traffico illecito di rifiuti e inquinamento ambientale: 20 misure cautelari. Le reazioni

Lamezia, traffico illecito di rifiuti...

Lamezia Terme, 6 dicembre 2019 - Nelle prime ore di oggi la Squadra mobile di Catanzaro e il Commissariato di polizia di Lamezia Terme, su delega...

Lamezia, al commissariato di polizia prossima apertura nuova sezione Fiamme Oro

Lamezia, al commissariato di polizia...

Lamezia Terme, 5 dicembre 2019 - La questura di Catanzaro, dopa aver inaugurato nello scorso mese di gennaio nella città capoluogo, alla presenza  del Capo...

Lamezia, Mascaro proclamato sindaco. I nomi dei nuovi assessori

Lamezia, Mascaro proclamato sindaco. I...

Lamezia Terme, 5 dicembre 2019 - Paolo Mascaro proclamato sindaco di Lamezia Terme. L'avvocato, torna in Municipio dopo la passata esperienza interrotta per lo scioglimento...

Lamezia, sequestro beni a presunto affiliato cosca cittadina

Lamezia, sequestro beni a presunto...

Lamezia Terme, 5 dicembre 2019 - Beni mobili e immobili per oltre 500mila euro sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza di Bologna e di...

Lamezia, protesta degli olivicoltori in corteo per la città

Lamezia, protesta degli olivicoltori in...

Lamezia Terme, 4 dicembre 2019 - Un lungo corteo di trattori delle aziende olivicole calabresi, partito da via del Progresso, ha attraversato le vie della...

Lamezia, Ammendola (Lbc): potenziare Vigili del fuoco della città

Lamezia, Ammendola (Lbc): potenziare Vigili...

Lamezia Terme, 4 dicembre 2019 - "Oggi 4 dicembre si festeggia Santa Barbara protettrice dei vigili del fuoco, l'importanza di questo corpo, essenziale per il...

Lamezia, quartieri degradati: residenti via Miceli incontrano Italia Nostra

Lamezia, quartieri degradati: residenti via...

Lamezia Terme, 3 dicembre 2019 - Una delegazione di cittadini di via Salvatore Miceli è stata ricevuta da Italia Nostra Lamezia Terme. Nel corso del...

CITTA'

Lamezia, la soddisfazione...

06 Dicembre 2019
Lamezia, la soddisfazione della famiglia Carlei per la riapertura dello stadio provinciale

Lamezia Terme, 6 dicembre 2019 - “Dopo tanti anni lo stadio che porta il nome di nostro padre ha fin...

LAMETINO

Conflenti, sindaco Paola...

18 Novembre 2019
Conflenti, sindaco Paola chiude querelle su scuola Passo Ceraso: i documenti vanno letti per intero per coglierne il significato

Conflenti, 18 novembre 2019 - “Finalmente è uscito fuori questo benedetto “decretum principis”....

CALABRIA

Lamezia, protesta degli o...

04 Dicembre 2019
Lamezia, protesta degli olivicoltori in corteo per la città

Lamezia Terme, 4 dicembre 2019 - Un lungo corteo di trattori delle aziende olivicole calabresi, part...

SPORT

Sport, Vigor Lamezia Calc...

06 Dicembre 2019
Sport, Vigor Lamezia Calcio 1919 e Vigor 1919 verso l'unificazione

Lamezia Terme, 6 dicembre 2019 - “Insieme possiamo realizzare un grande sogno”. È questo l’obiettivo...

contatti logo

Copyright 2018 © LAMEZIA TERME NEWS
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Lamezia Terme (Cz)
Reg. Stampa n° 7/10 del 3.12.2010
Editore: Asd Violetta Club - PI: 02148570795

logo amp

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}