Sabato, 07 Dicembre 2019
Gigliotti_Giuseppe2Lamezia Terme, 27 febbraio 2012 - Ricevianmo e pubblichiamo. Finalmente la verità: siamo tra i Paesi europei che pagano meno i lavoratori, mentre abbiamo gli orari di lavoro più lunghi. Nonostante ciò la competitività delle nostre imprese è tra le più basse. Il quadro di un Paese che ha sbagliato obiettivi e che si appresta a commettere ulteriori errori. Una cosa è certa i lavoratori italiani sono tra i meno pagati d’Europa. Meno degli spagnoli, ciprioti e irlandesi, che pure non se la passano meglio di noi. Secondo l’ultima indagine di Eurostat, l’agenzia di statistica dell’Unione Europea, lo stipendio medio dei lavoratori italiani è al dodicesimo posto nella classifica dell’area euro. Secondo i dati, in Italia, il valore dello stipendio annuo è pari a 23.406 euro, la metà di quanto si guadagna in Lussemburgo (48.914), Olanda (44.412) o Germania (41.100). Meglio di noi paesi duramente colpiti dalla crisi, come Irlanda, Spagna, Cipro e persino la Grecia, prima dei tagli dell’ultimo anno agli stipendi. Anche per quanto riguarda l'aumento delle retribuzioni, l’Italia risulta tra i paesi in cui il potere di acquisto ha retto di meno: in quattro anni (dal 2005) il rialzo è stato del 3,3%, molto distante dal +29,4% della Spagna, dal +22% del Portogallo. E anche i Paesi che partivano da livelli già alti hanno messo a segno rialzi rilevanti: Lussemburgo (+16,1%), Olanda (+14,7%), Belgio (+11,0%) e Francia (+10,0%) e Germania (+6,2%). “In Italia abbiamo salari bassi e un costo del lavoro comparativamente elevato. Bisogna scardinare questa situazione, soprattutto aumentando la produttività”, ha affermato il ministro del Welfare, Fornero. Nel frattempo i sindacati chiedono meno enfasi sull’articolo 18 e più iniziative per ridurre il carico fiscale sugli stipendi. Noi di Mondo Libero, riteniamo che questa sia una situazione inammissibile per la terza economia del Vecchio Continente, frutto di una pessima gestione politica del Paese durata troppi anni che ha portato ad un imbarbarimento ed un impoverimento del nostro mercato del lavoro tale da non trovare giustificazioni. Salari troppo bassi, disoccupazione e deficit di competitività che da soli spiegano la crisi del nostro Paese, sfociata in una recessione dalle pericolose implicazioni: la fuga delle competenze innanzitutto e l’attrazione di manodopera sempre meno qualificata di stranieri con un basso livello d’istruzione, conseguenza del livello delle retribuzioni attuali. Si cambi pagina. Si Sia capaci di garantire il diritto fondamentale:quello del lavoro,che deve essere dignitoso e adeguatamente retribuito. Il lavoro per tutti. Basta ricatti e basta ingiustizie così palesi. Basta con i ricchi sempre più ricchi ed i poveri che non riescono a fare fronte nemmeno ai bisogni elementari.

Giuseppe Gigliotti
Associazione Mondo Libero

Lamezia, la soddisfazione della famiglia Carlei per la riapertura dello stadio provinciale

Lamezia, la soddisfazione della famiglia...

Lamezia Terme, 6 dicembre 2019 - “Dopo tanti anni lo stadio che porta il nome di nostro padre ha finalmente riaperto i cancelli, la cui...

 Lamezia, traffico illecito di rifiuti e inquinamento ambientale: 20 misure cautelari. Le reazioni

Lamezia, traffico illecito di rifiuti...

Lamezia Terme, 6 dicembre 2019 - Nelle prime ore di oggi la Squadra mobile di Catanzaro e il Commissariato di polizia di Lamezia Terme, su delega...

Lamezia, al commissariato di polizia prossima apertura nuova sezione Fiamme Oro

Lamezia, al commissariato di polizia...

Lamezia Terme, 5 dicembre 2019 - La questura di Catanzaro, dopa aver inaugurato nello scorso mese di gennaio nella città capoluogo, alla presenza  del Capo...

Lamezia, Mascaro proclamato sindaco. I nomi dei nuovi assessori

Lamezia, Mascaro proclamato sindaco. I...

Lamezia Terme, 5 dicembre 2019 - Paolo Mascaro proclamato sindaco di Lamezia Terme. L'avvocato, torna in Municipio dopo la passata esperienza interrotta per lo scioglimento...

Lamezia, sequestro beni a presunto affiliato cosca cittadina

Lamezia, sequestro beni a presunto...

Lamezia Terme, 5 dicembre 2019 - Beni mobili e immobili per oltre 500mila euro sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza di Bologna e di...

Lamezia, protesta degli olivicoltori in corteo per la città

Lamezia, protesta degli olivicoltori in...

Lamezia Terme, 4 dicembre 2019 - Un lungo corteo di trattori delle aziende olivicole calabresi, partito da via del Progresso, ha attraversato le vie della...

Lamezia, Ammendola (Lbc): potenziare Vigili del fuoco della città

Lamezia, Ammendola (Lbc): potenziare Vigili...

Lamezia Terme, 4 dicembre 2019 - "Oggi 4 dicembre si festeggia Santa Barbara protettrice dei vigili del fuoco, l'importanza di questo corpo, essenziale per il...

Lamezia, quartieri degradati: residenti via Miceli incontrano Italia Nostra

Lamezia, quartieri degradati: residenti via...

Lamezia Terme, 3 dicembre 2019 - Una delegazione di cittadini di via Salvatore Miceli è stata ricevuta da Italia Nostra Lamezia Terme. Nel corso del...

CITTA'

Lamezia, la soddisfazione...

06 Dicembre 2019
Lamezia, la soddisfazione della famiglia Carlei per la riapertura dello stadio provinciale

Lamezia Terme, 6 dicembre 2019 - “Dopo tanti anni lo stadio che porta il nome di nostro padre ha fin...

LAMETINO

Conflenti, sindaco Paola...

18 Novembre 2019
Conflenti, sindaco Paola chiude querelle su scuola Passo Ceraso: i documenti vanno letti per intero per coglierne il significato

Conflenti, 18 novembre 2019 - “Finalmente è uscito fuori questo benedetto “decretum principis”....

CALABRIA

Lamezia, protesta degli o...

04 Dicembre 2019
Lamezia, protesta degli olivicoltori in corteo per la città

Lamezia Terme, 4 dicembre 2019 - Un lungo corteo di trattori delle aziende olivicole calabresi, part...

SPORT

Sport, Vigor Lamezia Calc...

06 Dicembre 2019
Sport, Vigor Lamezia Calcio 1919 e Vigor 1919 verso l'unificazione

Lamezia Terme, 6 dicembre 2019 - “Insieme possiamo realizzare un grande sogno”. È questo l’obiettivo...

contatti logo

Copyright 2018 © LAMEZIA TERME NEWS
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Lamezia Terme (Cz)
Reg. Stampa n° 7/10 del 3.12.2010
Editore: Asd Violetta Club - PI: 02148570795

logo amp

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}