Mercoledì, 18 Luglio 2018

Lamezia, Rapporto sullo stato di salute del mare In evidenza

Scritto da  Mario Pileggi* Pubblicato in MAGAZINE Sabato, 30 Giugno 2018 12:00
Vota questo articolo
(0 Voti)

Lamezia Terme, 30 giugno 2018 - L’eccellente qualità delle acque di balneazione certificata dall’Agenzia regionale per la Tutela dell’Ambiente per tutte le 27 aree di balneazione, circa 30 chilometri, dei cinque comuni costieri del lametino non deve far immaginare che ovunque è possibile fare il bagno in sicurezza. Per prevenire l’esposizione dei bagnanti a rischi per la salute sono da considerare le cinque aree con divieto di balneazione esistenti sul Tirreno lametino. 

Come c’è da considerare che a due mesi dall’inizio della stagione balneare non sono ancora disponibili per i bagnanti tutte le informazioni sui profili dei litorali e sulle acque marine specificate nelle norme nazionalied europee vigenti.  Norme che prevedono l’obbligo di esporre bene in evidenza appositi cartelli contenenti tutti i dati sulla qualità e classificazione delle acque di balneazione e sulle specificità di ogni tratto di costa adibito e non adibito alla balneazione per prevenire i rischi per la salute e stimolare il coinvolgimento dei cittadini alla gestione dei beni comuni per il miglioramento dell’ambiente. Carenze informative anche sul portale web del Ministero della Salute dove nell’apposito spazio dedicato alle “Ordinanze sindacali di divieto alla balneazione” per i comuni diLamezia Terme e NoceraTirinese,dopo due mesi dall’inizio della stagione balneare non è riportata alcuna ordinanza relativa alle quatto aree inibite alla balneazione per inquinamento in prossimità delle foci dei Fiumi Turrina, Savuto, Amato e Bagni.
L’unica Ordinanza di divieto di balneazione riportata è la n°40 del 2015 della Capitaneria di Porto di Vibo Valentia e riguarda l’area prossima al “Collettore aereoportuale”. E nello stesso Portale come area interdetta alla balneazione è indicata quella “100 metri a Nord e 100 metri a Sud del Collettore aeroportuale” mentre la lunghezza della stessa area interdetta, riportata sulla mappa dello stesso Ministero della Salute, appare più del doppio.
Sempre sul portale del Ministero della Salute permane l’errore riguardante l’area di balneazione della lunghezza di 1.167 metri denominata “Lido Marinella” riportata nella mappa del Comune di Gizzeria ma non compresa nell’elenco delle aree di balneazione dello stesso comune. Errore che riguarda anche il comune di Lamezia Terme dove sono elencate nove aree di balneazione, una in più, invece delle otto realmente presenti e riportate nella mappa dello stesso Portale del Ministero della Salute.  
In pratica, sul Tirreno lametino, anche nel pieno dell’attuale stagione balneare non è facile individuare dove inizia e termina ogni singola area costiera adibita e non adibita alla balneazione. In particolare, non è facile individuare dove iniziano e terminano i divieti permanenti di balneazione per inquinamento come, ad esempio, quello che dalla zona del Pontile ex area Sir si allunga fino all’area SIC “Dune Angitola” ricadente in parte nel Comune di Lamezia Terme. Aree con divieto d’inquinamento che complessivamente, nel solo comune di Lamezia T., superano di molto il chilometro.
Tra le novità più significative dell’attuale stagione balneare c’è il fatto che è stata certificata la qualità eccellenteanche in quelle aree marine di Lamezia Terme dove la rilevanza dei  divieti di balneazione per inquinamentonei primi quindici anni del duemila ha avuto eco sulle prime pagine dei quotidiani ed è stata oggetto anche di due interrogazioni parlamentari.  Questa novità certificata dall’Arpacal è dettagliatamente documentata nei risultati delle analisi microbiologiche sui parametri indicatori di contaminazione fecale: Escherichia coli e enterococchi intestinali eseguite dall’Arpacal nelle stesse aree. Sulla rilevanza del fatto basta osservare il grafico che riporta l’andamento della lunghezza dei divieti di balneazione rispetto a quella dell’intero litorale di Lamezia Terme dal 1999 al 2012. E’ difficile prevedere se l’eccellente qualità delle acque marine documentata in tutte le analisi effettuate nel corso delle due ultime stagioni balneari e nei mesi scorsi sarà confermata anche nei prossimi mesi più caldi dell’estate. Se continuerà la tendenza già rilevata dall’Arpacal in ogni comune costiero del lametino si potrà legittimamente aspirare alla bandiera verde per le spiagge “a misura di bambino” promosse dai pediatri europei e accrescere il primato delle 18 bandiere attribuite per questa stagione balneare alla Calabria.Sulle potenzialità offerte dal ricco patrimonio costiero, anche in considerazione delle recenti dichiarazioni degli operatori turistici locali, non si può continuare ad ignorare che i 34 chilometri di spiagge del lametino con 68 del vibonese che formano il golfo di S. Eufemia corrispondono alla lunghezza complessiva delle spiagge dell’intera regione Emilia Romagna dove ogni anno arrivano più di 50 milioni di turisti balneari.
Come non si può continuare ad ignorare le specificità delle stesse spiagge del Golfo di S. Eufemia che oltre essere naturali e non rifatte, presentano varietà geologiche e Biodiversità inesistenti nel resto della Penisola del Belpaese.
Specificità come gli assetti idro-geomorfologici che favoriscono la presenza e lo sviluppo della più grande varietà di habitat e forme di vita in ambiente acquatico e terrestre. La ricca biodiversità terrestre e marina caratterizzata anche da nuove specie megabentoniche come Topsentia calabrisellae e Halicona fimbriata e varie oasi di Coralli finora non rilevate in nessun altra area dell’intero Mediterraneo. Biodiversità favorita pure da un microclima ideale per la più lunga durata della stagione balneare e per favorire in alcuni tratti di costa una ventilazione idonea per varie attività sportive anche d’interesse internazionali come quella del Kitesurf che si svolgerà nel lametino anche nel prossimo mese di Luglio.
Sulla grande varietà di spiagge naturali che caratterizzano il Golfo di S. Eufemia va ribadito che le stesse sono formate da frammenti di rocce di tutte le ere geologiche che documentanola nascita ed evoluzione sia del paesaggio terrestre e degli insediamenti umani dell’intero Belpaese. Rocce escogliererare nelle coste della Penisola comequelle granitiche di Capo Vaticano generate dallo stesso magma che ha generato le più note coste granitiche della Sardegna dalle quali sono stati separati a seguito d’imponenti movimenti della crosta terrestre iniziati milioni di anni fa e ancora in atto nel Tirreno.
Va ribadito che, oltre ad una grande varietà di preziosi aspetti naturalistici, paesaggistici ed ambientali, nei cento chilometri della fascia costiera del Golfo di S. Eufemia esiste un rilevante e unico patrimonio archeologico  che, tra l’altro, comprende i manufatti in pietra risalenti al Paleolitico Inferiore di Casella di Maida e i resti databili tra l’ VIII ed il V secolo a.C. dei centri abitati della Magna Grecia come: Hipponion, Temesa e Terina che sorgeva sul margine interno dell’ampia laguna interrata dalle alluvioni del Torrente Bagni dei secoli passati e ridotta attualmente  dalla sola ’area Sic “Lago La Vota”.
Continuare ad ignorare o sottovalutare le specificità degli assetti idro-geomorfologici dei litorali non favorisce le attività turistiche e accresce i danni al territorio e alle sue risorse naturali per l’accentuarsi dei fenomeni di erosione, alluvioni e crolli provocati da prevedibili eventi naturali come la pioggia e il moto ondoso.
Il prezioso patrimonio costiero disponibile, con le ricche specificità alle quali si è fatto cenno, può e deve essere tutelato e valorizzato attraverso interventi e atti concreti dall’insieme delle classi dirigenti per garantire un futuro ai giovani che desiderano continuare a vivere nel territorio più favorito dalla natura e che ha dato il nome all’intero BelPaese.
Geologo Mario Pileggi del Consiglio Nazionale Amici della Terra


QUALITÀ DELLE ACQUE MARINE E DIVIETI DI BALNEAZIONE NEI COMUNI COSTIERI DEL LAMETINO - GIUGNO 2018

Nei comuni costieri del lametino i divieti di balneazione per inquinamento riguardano 4 aree non adibite alla balneazione e non monitorate in prossimità delle foci dei fiumi Turrina, Amato, Savuto e Bagni. Un altro divieto di balneazione per motivi diversi è posto in prossimità della foce del Collettore aeroportualeall’interno dell’area di balneazione denominata “500 metri a Sud Torrente Bagni” classificata di qualità eccellente nel comune di Lamezia Terme.
Sulla base dei dati riportati sul Portale del Ministero della Salute alla fine di giugno 2018 nei cinque comuni del lametino i tratti di costa adibiti alla balneazione e sottoposti ad analisi e monitoraggio sono 27 con una lunghezza complessiva  di circa 30 chilometri. Laqaulità delle acque marine in corrispondenza di ogni singola area monitorata dei 5 comuni risulta:

1)Comune di Curinga:
- TORRE DI MEZZA PRAIA, lungo 1.731 metri di qualità Eccellente
- 1 KM NORD TORRENTE DI MEZZA PRAIA, lungo 1.022 metri di qualità Eccellente
- 500 MT NORD TORRENTE S. EUFRASIA, lungo 1.604 metri di qualità Eccellente

2)Comune di Gizzeria:
- LIDO CAPO SUVERO, lungo 830 metri di qualità Eccellente
- LIDO S. ANTONIO, lungo 580 metri di qualità Eccellente
- DIREZIONE ALLEVAMENTO ANGUILLE, lungo 668 metri di qualità Eccellente
- 200 MT NORD FIUME CASALE, lungo 1.828 metri di qualità Eccellente
- RISTORANTE PESCE FRESCO, lungo 639 metri di qualità Eccellente

3)Comune di Falerna:
- EUROLIDO, lungo 1415 metri di qualità Eccellente
- 850 MT. SX PUNTO 145, lungo 952 metri di qualità Eccellente
- BAR VITTORIA, lungo 2104 metri di qualità Eccellente
- HOTEL TORINO 2, lungo 1.390 metri di qualità Eccellente
- HOTEL OLD AMERICA, lungo 1.645 metri di qualità Eccellente

4)Comune diNocera Tirinese
- 200 MT SUD CAMPING "LA MACCHIA", lungo 1076 metri di qualità Eccellente
- 200 MT A SUD FIUME SAVUTO, lungo 626 metri di qualità Eccellente    
- 200 MT. NORD FIUME SAVUTO, lungo 1.215 metri di qualità Eccellente
- RISTORANTE MARIS, lungo 757 metri di qualità Eccellente
- 800 MT. SX PUNTO 143, lungo 979 metri di qualità Eccellente

5)Comune diLamezia Terme
-LIDO MARINELLA, lungo 1.167 metri di qualità Eccellente (localizzata nel comune di Gizzeria)
-200 MT A NORD T. BAGNI, lungo 1.078 metri di qualità Eccellente
-500 MT. SUD TORRENTE BAGNI, lungo 791 metri di qualità Eccellente (*)
-200 MT A SUD T. BAGNI, lungo 344 metri di qualità Eccellente
-1000 MT SUD TORRENTE BAGNI, lungo 1.303 metri di qualità Eccellente
-LA CONCHIGLIA, lungo 1.436 metri di qualità Eccellente
-200 MT A NORD F. AMATO, lungo 854 metri di qualità Eccellente
-DIREZIONE STAZ. FF.SS. S.PIETRO A MAIDA, lungo 1.211 metri di qualità Eccellente
-200 MT A SUD F. AMATO, lungo 847 metri di qualità Eccellente.
 (*) Nell’ambito dell’area adibita alla balneazione denominata “500 metri a Sud Torrente  Bagni” è presente un divieto di balneazione, 100 metri a Nord e Sud della foce del Collettore aeroportuale, a seguito dell’Ordinanza di divieto di balneazione emanata il 21 agosto 2015 dalla Capitaneria di Porto di Vibo Valentia.

 

*Geologo del Consiglio Nazionale Amici della Terra

Letto 154 volte Ultima modifica il Sabato, 30 Giugno 2018 15:11
Lamezia, Gianturco: piazza Mazzini sempre più degradata

Lamezia, Gianturco: piazza Mazzini sempre...

Lamezia Terme, 17 luglio 2018 - “Il degrado in Piazza Mazzini sta arrivando a livelli veramente inaccettabili. Orde d’immigrati bivaccano lungo la piazza e, spesso...

Lamezia, presentato nuovo Liceo coreutico

Lamezia, presentato nuovo Liceo coreutico

Lamezia Terme, 17 luglio 2018 - Trentadue ore settimanali di lezione. Un biennio comune in cui, oltre alle materie caratteristiche di tutti i licei, gli...

Ospedale Lamezia, Gaetano (M5s) denuncia: interminabili attese al Pronto soccorso

Ospedale Lamezia, Gaetano (M5s) denuncia:...

Lamezia Terme, 17 luglio 2018 - “Quasi undici ore di attesa in Pronto soccorso con una mano bucata, gonfia e dolorante! E’ la disavventura  -...

Lamezia, discariche abusive e cassonetti in fiamme in via Murat. Appello di Potere al Popolo

Lamezia, discariche abusive e cassonetti...

Lamezia Terme, 16 luglio 2018 - “Quando all’assenza delle istituzioni si unisce l’assenza di civismo della popolazione e l’esasperazione di chi vive nelle periferie di...

Lamezia, Gianturco: bisogna rilanciare le Terme di Caronte

Lamezia, Gianturco: bisogna rilanciare le...

Lamezia Terme, 16 luglio 2018  - “L’Organizzazione mondiale della Sanità afferma che la medicina termale è una delle più antiche forme di terapia dell’Occidente e...

Lamezia, trattore si ribalta: muore 49enne

Lamezia, trattore si ribalta: muore...

Lamezia Terme, 15 luglio 2018 - Un uomo di 49 anni, Francesco Mercuri, è morto oggi, travolto dal trattore che stava guidando. L'uomo stava percorrendo...

Lamezia, abbandono e incuria: appello di Piccioni ai commissari

Lamezia, abbandono e incuria: appello...

Lamezia Terme, 14 luglio 2018 - “Siamo ormai a metà del mese di luglio e dobbiamo purtroppo constatare che, nonostante gli appelli rivolti ben tre...

Calabria, terremoto 4.4 al largo del mar Tirreno

Calabria, terremoto 4.4 al largo...

Lamezia Terme, 14 luglio 2018 - Un terremoto di magnitudo 4.4 è stato registrato dagli strumenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia in mare al...

CITTA'

Lamezia, Gianturco: piazz...

17 Luglio 2018
Lamezia, Gianturco: piazza Mazzini sempre più degradata

Lamezia Terme, 17 luglio 2018 - “Il degrado in Piazza Mazzini sta arrivando a livelli veramente inac...

LAMETINO

Conflenti, finanziamento...

29 Giugno 2018
Conflenti, finanziamento 8mila euro per i volontari del gruppo comunale di Protezione civile

Conflenti, 29 giugno 2018 - Il Dipartimento della Protezione civile della presidenza del Consiglio d...

CALABRIA

Calabria, terremoto 4.4 a...

14 Luglio 2018
Calabria, terremoto 4.4 al largo del mar Tirreno

Lamezia Terme, 14 luglio 2018 - Un terremoto di magnitudo 4.4 è stato registrato dagli strumenti del...

SPORT

Lamezia, dal Comune rassi...

22 Giugno 2018
Lamezia, dal Comune rassicurazioni su affidamento diretto lavori palazzetto via  Marconi

Lamezia Terme, 22 giugno 2018 - Esiti positivi in merito all'apertura del palazzetto dello sport di...

contatti logo

Copyright 2017 © LAMEZIA TERME NEWS
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Lamezia Terme (Cz)
Reg. Stampa n° 7/10 del 3.12.2010
Direttore responsabile: Antonio Cannone
Editore: Asd Violetta Club - PI: 02148570795

logo amp

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}