Giovedì, 29 Ottobre 2020

Aeroporto aerostazione nuova20Lamezia Terme, 22 maggio 2020 - Vergogna infinita. Una classe dirigente incapace si è fatta "scappare" i finanziamenti per la realizzazione della tanto decantata nuova aerostazione del più importante aeroporto calabrese, fra i primi 12 a livello nazioanale. Ovvero, lo scalo internazionale "Sant'Eufemia" di Lamezia Terme. Ribadiamo: vergonga, vergogna e ancora vergogna!

In questi anni solo chiacchiere e incapacità! La notizia, comunicata dalla dell'eurodeputata del Movimento Cinquestelle, Laura Ferrara, ha lasciato senza parola i cittadini di Lamezia. Il progetto, infatti, ha spiegato, è stato accantonato dall'Unione europea. La commissaria europea, Elisa  Ferreira ha risposto ad un'interrogazione di marzo dell'eurodeputata del M5S, Laura Ferrara. "Il programma operativo regionale Calabria per il periodo di programmazione 2007-2013  prevedeva finanziamenti per la costruzione di una aerostazione nell'aeroporto di Lamezia Terme.

Il progetto ha risentito di ritardi ed è stato infine escluso dal programma. Il programma ha sostenuto due progetti relativi all'aeroporto di Lamezia Terme con un finanziamento di 19,5 milioni di euro: 18,4 milioni di euro per l'allungamento della pista e 1,1 milioni di euro per sistemi di gestione del traffico. Il programma operativo regionale Calabria 2014-2020 non prevede alcun investimento per l'aeroporto di Lamezia Terme poiché tali investimenti non sono ammissibili nel periodo di programmazione 2014-2020. Il programma sostiene tuttavia i collegamenti ferroviari "di ultimo miglio" tra l'aeroporto e la stazione ferroviaria di Lamezia Terme. Tale progetto sta risentendo di notevoli ritardi, che mettono a rischio la sua attuazione nell'ambito del programma regionale 2014-2020".

A rischio anche collegamento stazione-aeroporto

"L'aeroporto internazionale di Lamezia Terme negli anni ha attirato a sé numerosi progetti come quello della “Nuova aerostazione”: un investimento di circa 51 milioni di euro che avrebbe dovuto beneficiare di un finanziamento comunitario di circa 17 milioni.

Un progetto strategico, non solo per la città di Lamezia ma per l’intera regione, rimasto su carta e definitivamente cancellato dai finanziamenti del Por 7-13. Cancellazione di cui, gran parte della cittadinanza, non ha avuto mai notizia perché in Calabria si sa, la politica annuncia in pompa magna opere faraoniche, organizza convegni e conferenze ma poi si dimentica - o si vergogna - di raccontare ai cittadini la verità: non siamo stati capaci di realizzarle quelle opere.

Nella Programmazione 14-20 non sono previsti finanziamenti per l’aeroporto di Lamezia Terme, il Fesr, infatti, sostiene investimenti in infrastrutture aeroportuali soltanto se connessi alla protezione dell'ambiente o accompagnati da investimenti necessari a mitigare o ridurre il loro impatto ambientale negativo.

Ma la Regione aveva comunque previsto un intervento strategico per una migliore funzionalità del principale scalo aeroportuale calabrese. Fra i “grandi progetti” da avviare e concludere attraverso l'asse 7 del Por Calabria 2014-2020 vi è il collegamento multimodale “Aeroporto-stazione di Lamezia Terme centrale-Germaneto-Catanzaro Lido” nel quale è contemplato il collegamento ferroviario "di ultimo miglio" tra l'aeroporto e la stazione ferroviaria di Lamezia Terme. Tale progetto sta risentendo di notevoli ritardi, che mettono a rischio la sua attuazione nell'ambito del programma regionale 2014-2020.

La realizzazione dei Grandi progetti, se conformi alle reali esigenze della Calabria - e un migliore collegamento dell'aeroporto di Lamezia lo è - devono essere portati a compimento in tempi certi e senza spreco di denaro pubblico. Questo - conclude l’europarlamentare - è l’obiettivo che perseguo con il lavoro di monitoraggio sui fondi europei, in particolare quelli spesi in Calabria".

******

Piccioni: cittadini calabresi devono sapere chi sono i responsabili

La paventata perdita del finanziamento europeo per la realizzazione dell’aerostazione di Lamezia, come emergerebbe dalla risposta del commissario europeo per la coesione e le riforme all’interrogazione dell’europarlamentare Laura Ferrara, se dovesse essere confermata è l’epilogo drammatico di una vicenda che mostra tutta l’inadeguatezza della politica regionale e delle ultime gestioni Sacal nonché la totale mancanza di incisività della classe politica e dirigente lametina.  E’ una doccia gelata sul futuro non di un aeroporto o di una città, ma dell’intera Calabria.Rivolgo immediatamente un accorato appello al sindaco Mascaro, al presidente della Regione Santelli, ai parlamentari calabresi perché al più presto si faccia chiarezza sullo stato dell’arte e si trovi una soluzione nell’interesse della Calabria. Non possiamo perdere altro tempo. Servono subito risposte sul futuro del progetto dell’aerostazione. Altrimenti è giusto che i cittadini sappiano di chi sono le responsabilità. E' giusto che i cittadini sappiano che la politica e i vari management hanno avuto a disposizione non mesi o un anno, ma cinque anni per avviare l’iter dell’aerostazione. A nessuno di noi piace dire "L'avevo detto io...".  Ma sono anni che il sottoscritto, attraverso mozioni e interrogazioni in sede di consiglio comunale come in tantissime dichiarazioni pubbliche che tutti possono leggere, di fronte alle tante perdite di tempo, lancia “allarmi” su quella che ho sempre definito la madre di tutte le battaglie quando si parla di sistema aeroportuale in Calabria: la nuova aerostazione dell’aeroporto di Lamezia. Lo abbiamo fatto quando ci sono state le inchieste che hanno travolto la Sacal, lo abbiamo fatto quando sciaguratamente si è cominciato a parlare di gestione unica, lo abbiamo fatto puntualmente in questi tre anni di totale immobilismo da parte dell’attuale management. Sempre inascoltati e, purtroppo, quasi completamente isolati. E’ mai possibile che un aeroporto internazionale, considerato di rilevanza strategica dal governo e che tocca i 3 milioni di passeggeri in transito ogni anno, debba ancora trovarsi nelle condizioni in cui, come ogni estate denunciamo, arrivano i passeggeri dai voli internazionali, con attese ore e ore sotto il sole, magari sotto pittoreschi “tendoni”, nella più totale disorganizzazione? Se dovesse essere confermata la perdita del finanziamento a causa dei ritardi nella realizzazione del progetto, è un dovere morale che i cittadini calabresi conoscano fino in fondo le responsabilità della politica e delle ultime governance Sacal che evidentemente hanno preferito annunci roboanti e dichiarazioni trionfalistiche, comprese iniziative di marketing che non abbiamo esitato a denunciare, piuttosto che concentrare gli sforzi per portare a termine il vero investimento decisivo per il futuro della Calabria. Ora alla politica regionale e locale chiediamo di tentare non il possibile, ma l’impossibile per cercare di trovare una qualche soluzione. L’aeroporto internazionale di Lamezia, e con esso tutta la Calabria, non può essere vittima di manifeste incapacità che oggi ci vedono rimandare indietro milioni e milioni di risorse europee.

Rosario Piccioni (Lamezia bene comune)

 

*******

Nuovo Cdu: una sconfitta per la città

Purtroppo ciò che sosteneva l’Ing. Manlio Guadagnuolo, rappresentante della nostra città presso la Sacal negli anni scorsi, si è puntualmente verificato. In tutti i consigli di amministrazione, per conto del comune, proponeva di portare avanti il progetto esecutivo cantierabile per non rischiare di perdere i finanziamenti già stanziati. E, anche dopo la sua sostituzione, ha continuato a portare avanti questa teoria. I soldi stanziati per la costruzione della nuova aerostazione dell’aeroporto internazionale di Lamezia Terme, si sono persi per colpa dei ritardi nell’esecuzione dell’opera. In Italia, per queste cose, non si riesce mai a trovare il colpevole e, probabilmente, anche questa volta useremo la stessa famosa frase: la burocrazia è contorta e farraginosa. Non sappiamo e non vogliamo accusare nessuno, ma crediamo che in questa vicenda non abbia vinto né Reggio Calabria, né Crotone (se vogliamo essere campanilisti) ma probabilmente ha vinto, se esiste, solo chi ha remato contro affinché tale opera non venisse portata a termine. Sicuramente hanno perso i lametini, Lamezia e la provincia di appartenenza, la Calabria e tutti i politici calabresi, regionali, nazionali ed europei. Come si giustificheranno questi personaggi importanti che vantano amicizie e conoscenze ministeriali ed europee? E soprattutto ci chiediamo, che direzione prenderanno questi fondi restituiti al mittente? Come saranno utilizzati? Qualcuno si sente responsabile e si dimetterà o verrà sollevato dal suo incarico?Non vogliamo trovare colpevoli, ma speriamo che di questo intoppo (o di questo errore) qualcuno possa rispondere. Se il finanziamento non potrà essere recuperato, almeno bisognerebbe adoperarsi, tutti insieme, per valorizzare ciò che esiste e, magari, cercare nuovi finanziamenti che possano migliorare, valorizzare ed ampliare, anche in modo modulare, la struttura già esistente e far sì che l’aerostazione si possa adeguare alle nuove esigenze dei viaggiatori.Ora bisogna lavorare tutti assieme, politici di ogni schieramento e con i diversi incarichi, per cercare di recuperare, se possibile, i finanziamenti ed il tempo perduto. Ricordiamo a noi stessi prima che agli altri, che politicamente tutto è possibile sempre nei limiti della legalità, quindi anche questo può accadere. Solo così la Politica con la P maiuscola, potrà riappropriarsi del ruolo che le compete, altrimenti vuol dire che saremmo solo e tutti politicanti di piazza, di social e di televisione.

Il coordinatore cittadino del Nuovo Cdu Giancarlo Muraca

Il presidente cittadino del Nuovo CduGiuseppe Muraca

*******

 Guarascio: "Fare di tutto per non perdere il progetto"

"Lamezia e la Calabria non possono permettersi di veder sfumare l'ampliamento dell'aerostazione. Le notizie che ci arrivano dall'Unione europea su una possibile esclusione del progetto per ritardi nei lavori sono clamorose e richiamano ognuno a un'urgente assunzione di responsabilità e di iniziative. Ciò che si potrebbe consumare a danno di una regione intera, dei suoi operatori economici, dei cittadini e del loro diritto alla mobilità non ammette attenuanti: il Comune di Lamezia Terme, la società Sacal e la Regione Calabria attivino tutte le azioni possibili per salvare un investimento di enorme valore per il futuro di questa regione. In ballo vi è infatti l'ammodernamento di uno degli scali aerei più importanti del Mezzogiorno, punto di snodo di comunicazioni logistiche e di traffico di passeggeri. A maggior ragione oggi, alle prese con i drammatici risvolti economici dell'emergenza sanitaria, assume aspetti paradossali l'insopportabile superficialità con cui l'esecuzione di questa grande opera sia stata affrontata da una classe politica e istituzionale purtroppo inadeguata, inaffidabile e disattenta. Il nostro compito da questo momento è vigilare affinché ogni tentativo di salvataggio venga messo in campo".

Eugenio Guarascio, consigliere comunale di Lamezia Terme

 

Coronavirus, in Calabria oggi 224 nuovi casi

Coronavirus, in Calabria oggi 224...

Catanzaro, 29 ottobre 2020 - In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 266.077 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 268.987 (allo stesso...

Lamezia, oggi in città 16 nuovi positivi. Salgono a 66 i casi

Lamezia, oggi in città 16...

Lamezia Terme, 29 ottobre 2020 - Comunicati oggi dall’Asp 16 nuovi casi di positività, 15 in isolamento domiciliare ed 1 ricoverato; 4 appartengono al medesimo...

Lamezia, in città salgono a 51 i casi positivi

Lamezia, in città salgono a...

Lamezia Terme, 28 ottobre 2020 - Comunicati oggi dall’Asp 5 nuovi casi di positività, in isolamento domiciliare; 2 fanno parte del medesimo nucleo familiare. Comunicata, altresì,...

Coronavirus, oggi in Calabria 196 nuovi casi

Coronavirus, oggi in Calabria 196...

Catanzaro, 28 ottobre 2020 - In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 263.352 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 266.246 (allo stesso...

Lamezia, vescovo Schilaci: il pensiero della Chiesa è rivolto a chi soffre. Maggiore attenzione per i più deboli e bisognosi

Lamezia, vescovo Schilaci: il pensiero...

Lamezia Terme, 28 ottobre 2020 - In questi giorni difficili che stiamo vivendo, il pensiero della Chiesa non puo’ che essere rivolto alle persone che...

Lamezia, Guarascio: consumiamo nei locali cittadini per sostenere chi oggi è un difficoltà

Lamezia, Guarascio: consumiamo nei locali...

Lamezia Terme, 28 ottobre 2020 - “In questo momento complesso e delicato, con una diffusa e crescente preoccupazione per l'aumento dei contagi anche nella nostra città...

Lamezia, Pd: sulla gestione Covid sindaco dia risposte certe e non si nasconda dietro un dito

Lamezia, Pd: sulla gestione Covid...

Lamezia Terme, 28 ottobre 2020 - "La pubblicazione sui social degli interventi di bitumazione di alcune strade e di ripristino della pubblica illuminazione effettuata da...

Coronavirus, vertiginoso aumento oggi in Calabria: 234 nuovi casi

Coronavirus, vertiginoso aumento oggi in...

Catanzaro, 27 ottobre 2020 - In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 260.697 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 262.979 (allo stesso...

CITTA'

Lamezia, oggi in città 16...

29 Ottobre 2020
Lamezia, oggi in città 16 nuovi positivi. Salgono a 66 i casi

Lamezia Terme, 29 ottobre 2020 - Comunicati oggi dall’Asp 16 nuovi casi di positività, 15 in isolame...

LAMETINO

Conflenti, approvato prog...

13 Ottobre 2020
Conflenti, approvato progetto esecutivo per realizzazione "Fattoria sociale" presso struttura confiscata alla mafia

Conflenti, 13 ottobre 2020 - La Giunta comunale ha approvato il progetto esecutivo per la realizzazi...

CALABRIA

Coronavirus, in Calabria...

29 Ottobre 2020
Coronavirus, in Calabria oggi 224 nuovi casi

Catanzaro, 29 ottobre 2020 - In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 266.077 soggetti per u...

SPORT

Vigor Lamezia a valanga s...

18 Ottobre 2020
Vigor Lamezia a valanga sulla Palmese: 7-0

Lamezia Terme, 18 ottobre 2020 - Un'altra vittoria a valanga della Vigor Lamezia di mister Morg...

contatti logo

Copyright 2020 © LAMEZIA TERME NEWS
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Lamezia Terme
Reg. Stampa n° 7/10 del 3.12.2010
Editore: Asd Violetta Club - PI: 02148570795

logo amp

Web By ALGOSTREAM