Lunedì, 10 Agosto 2020

Comune Consiglio sala20Lamezia Terme, 8 luglio 2020 - Continuano le dichiarazione a distanza in merito alla verifica delle schede elettorali delle elezioni comunali di Lamezia nel novembre 2019 .

"L’amministrazione Mascaro - dichiarano M5S e lo stesso candidato a sindaco, Silvio Zizza - risponde  con un comunicato "incredibile" alle nostre domande, riguardo alle ostilità con le quali il sindaco tramite i suoi legali ha “interrotto” le verificazioni delle schede elettorali, dicendo fra le altre cose, che dalle verificazioni delle prime 7 sezioni, Zizza  e Cristiano non hanno preso neanche un voto in più... direbbe qualcuno: “e che c’azzecca”… non hanno capito nulla circa il motivo principale per il  quale e’ stato fatto il ricorso da parte mia e dei 5 stelle Lametini, ovviamente parlo del mio ricorso, non mi permetto di interpretare quello di Cristiano.

Dunque caro Mascaro e cara Amministrazione, forse a voi sembrerà strano, ma il sottoscritto non ha fatto ricorso per cercare di entrare in consiglio comunale, il sottoscritto vuole soltanto sapere cosa sia successo in quelle ormai famose sezioni “sequestrate” dall’ufficio centrale del tribunale di Lamezia e dove sono state riscontrate, non da Zizza, ma dalla commissione elettorale, delle discrasie, irregolarità, cancellature e quant’altro, tali da far si che il Tar a differenza di quello che voi affermate, ha disposto la verificazione delle schede elettorali delle sezioni “incriminate”....ok? Avete capito o volete fatto un disegnino…!? Lo so che nel Dna di alcuni politici italiani calabresi e lametini, di una certa parte politica, non esiste il fatto che ci possa essere una persona che faccia ricorso per un interesse collettivo e non personale, ma con me è così e questo è quanto vi dovevo, e per non turbare le vostre serate estive, dovrei rinunciare al ricorso???....eh no, sarebbe troppo facile per voi, noi per il bene della verità che questa città merita, andiamo avanti fino alla fine".

 

*******

Nota delle liste a sostegno di Massimo Cristiano

Una nota stampa che appare veramente incomprensibile , per molteplici motivi, in quanto tra le altre cose riporta notizie oggettivamente non veritiere. In primis non riusciamo a capire chi sia l'amministrazione comunale, ovvero il Sindaco, gli  Assessori, il Consiglio, i dirigenti comunali, qualche funzionario, l'Avvocato del Comune, qualche usciere, insomma chi è l'interlocutore? Perché diciamo questo? Perché, lo ribadiamo ancora una volta, il nostro non è un ricorso contro qualcuno, bensì utile ad accertare un principio universale, la legalità, al fine di comprendere se le ultime competizioni elettorali si siano svolte in maniera regolare o meno oppure se addirittura si sia mosso un "sistema". Ecco perché appare illogico che a costituirsi con i soldi dei cittadini, ci sia proprio la giunta comunale che, invece di essere con noi in questa battaglia di legalità per la città, ha dato mandato ai legali del Comune di costituirsi in giudizio con una motivazione veramente bizzarra "l'interesse a sostenere la stabilità del risultato elettorale e dunque a mantenere la proclamazione degli eletti per il funzionamento degli organi di indirizzo politico". 

Se il risultato elettorale dovesse risultare viziato ab origine, dato che per noi è oggettivamente incontrovertibile, ad esempio per la riscontrata modifica di alcuni verbali di seggio, per come accertato anche in sede di verifica presso la Prefettura, come si porrà la giunta comunale oggi parte resistente? Bisognerebbe chiedersi cosa difende l'amministrazione comunale, i presunti brogli elettorali dai risvolti penali inequivocabili? Noi non siamo entrati nel merito delle verifiche operate presso la Prefettura ma, a questo punto, visto che lo ha fatto "l'amministrazione comunale" lo faremo anche noi.Ribadiamo che a livello politico avevamo riconosciuto sin da subito la vittoria elettorale dell'attuale Sindaco, il nostro riferimento era alla composizione del Consiglio Comunale ed anche in questa fase ci eravamo soltanto limitati a stigmatizzare l'atteggiamento del Comune presso la Prefettura che, vista la richiesta fatta per il tramite del proprio legale, ha palesemente contestato il modus operandi della Prefettura, circa le modalità di verifica attuate.La domanda sorge spontanea, come si dovrebbe svolgere una verifica elettorale se non attraverso il riconteggio delle schede? Ecco perché la richiesta di stop ai lavori, a distanza di ben 9 mesi dalla data del voto, ci sembra soltanto un modo per "perdere o prendere tempo". 

Addirittura la nota stampa si spinge oltre asserendo che nessun voto è stato attribuito alla nostra coalizione!?Ci verrebbe da ridere se non ci trovassimo di fronte ad una condizione estremamente seria ma da questa affermazione abbiamo compreso la totale ostilità verso le nostre liste. Speravamo nella totale buona fede della parte resistente ma constatato che così non è, addirittura, qualcuno vorrebbe prendersi anche il lusso di burlarsi di noi, vi preannunciamo che non solo non molleremo di un millimetro ma su questa vicenda andremo fino fondo, fino a quando la Giustizia non avrà accertato le responsabilità, circa le firme false su alcune schede, il 56 che "modificato" diventa 81, sulla" manina"che ha modificato alcuni verbali elettorali consegnati presso la commissione elettorale presso Tribunale di Lamezia, con la seconda copia depositata presso il Comune che presenta numeri diversi ecc.. Tutto normale? Lo avete capito che molto probabilmente "qualcuno" ha messo in piedi un sistema per truffare la commissione elettorale istituita presso il Tribunale di Lamezia Terme?

Oggi qualsiasi "organo politico di indirizzo e controllo" si sarebbe costituito al fine di accertare la verità, al fine di recidere i tentacoli di questa piovra, invece qui ci troviamo incomprensibilmente la giunta comunale contro. Evidentemente se per  colui che ha scritto il comunicato, falsificare un verbale elettorale sia una cosa normale, allora alziamo le mani dinanzi ad nuova concezione delle leggi dello Stato. Si parla di ricorso 2015, bene anche qui ribadiamo a questa "amministrazione" che la difesa fu portata avanti da dieci dieci Consiglieri Comunali, che si costituirono con i propri soldi e non con denaro pubblico.Sempre per rimanere nell'alveo della legalità e trasparenza chiediamo a questa "amministrazione comunale", per come la legge impone, di pubblicare sul sito del Comune i risultati elettorali delle elezioni comunali del 10 novembre 2019, "stranamente" oscurati proprio a seguito del deposito dei ricorsi elettorali. 

Lista "La Svolta"Lista

"Nuova Lamezia

"Movimento politico M.T.L.a

 

*******

La nota dell'Amministrazione comunale

"L’Amministrazione comunale,è parte necessaria del giudizio elettorale ed ha il dovere di costituirsi avendo interesse a sostenere la stabilità del risultato elettorale e dunque a mantenere la proclamazione degli eletti per il funzionamento degli organi di indirizzo politico. Contrariamente, poi, a quanto avventatamente sostenuto, il Tar non ha accolto i ricorsi proposti dai candidati alla carica di sindaco Zizza e Cristiano ma ha solo disposto la verifica su alcuni punti critici sollevati dai ricorrenti, già peraltro rilevati dall’ufficio elettorale centrale che, pur potendo, non ha ritenuto di procedere nuovamente allo spoglio dopo aver rilevato gli errori segnalati, ed ha proceduto alla proclamazione dei consiglieri eletti e del sindaco. Contrariamente a quanto, ancora, letto sugli organi di stampa, i legali del Comune non si sono posti in una situazione di contrasto con le operazioni di verifica ma hanno semplicemente sollevato una questione procedurale che il viceprefetto dott.ssa Lucia Iannuzzi, alla presenza dei legali dei ricorrenti che hanno avuto la possibilità di interloquire, invece di disattendere, ha ritenuto pertinente e fondata tanto da sospendere le operazioni e chiedere interpretazione autentica al giudice amministrativo sul quesito posto”.

I legali del Comune, si legge, “hanno sostenuto che l’attività di verifica chiesta dal Tar, per alcune sezioni elettorali, come quello discusso nell’ultimo incontro, riguardava solo la verifica della somma dei voti attribuiti ad una lista, non facente tra l'altro parte della coalizione che ha sostenuto il Sindaco risultato eletto, e ciò in quanto il dato dei verbali presentava discordanze nei calcoli con palese irrilevanza dell'esito dei controlli rispetto al thema decidendum. Pertanto, l’apertura delle schede non avrebbe dovuto comportare un nuovo spoglio con un nuovo esame dei voti di preferenza attribuiti dalla sezione a seguito di scrutinio, perché non richiesto dal Tar; tra l'altro, nella sezione esaminata, l’attribuzione dei voti di preferenza alle liste o ai candidati non risultava contestata nei ricorsi di Zizza e Cristiano e, comunque, era riferita a lista che non ha fatto parte della coalizione degli stessi candidati.

Durante la seduta in Prefettura, dunque, si è consumato solo un passaggio tecnico-giuridico dal quale non è consentito ricavare un senso diverso da quello sopra delineato o apodittiche conclusioni, in quanto si è discusso solo se il metodo di verifica portato avanti era o meno conforme ed utile rispetto all’esame richiesto dal giudice amministrativo e rispetto alle doglianze sollevate dai ricorrenti.

Aspetto di fondamentale importanza è, poi, rappresentato dalla circostanza che le verifiche delle schede delle prime 7 sezioni non hanno modificato il risultato dell’esito dello scrutinio nei singoli seggi ed in particolare non hanno aggiunto un solo voto ai candidati Sindaci ricorrenti Zizza e Cristiano né alle liste che li sostenevano. Pertanto, contrariamente a quanto erroneamente riportato, non si può affermare che le operazioni di verifica abbiamo fatto emergere rilevanti irregolarità ed è necessario attendere le conclusioni del verificatore e la pronuncia del Tar che si attenderà con la stessa serenità con la quale si è attesa quella che ha deciso, respingendoli, i ricorsi promossi avverso i risultati delle elezioni del 2015”.

Lamezia, incontro Rete Civica-assessore regionale Di Caprio: discariche zero entro due anni

Lamezia, incontro Rete Civica-assessore regionale...

Lamezia Terme, 8 agosto 2020 - "Sarà Ultimo (assessore regionale all'Ambiente, Sergio Di Caprio ndr), come ama esser chiamato, ma non certo per capacità di...

Coronavirus, 4 nuovi casi in Calabria

Coronavirus, 4 nuovi casi in...

Catanzaro, 8 agosto 2020 - In Calabria ad oggi sono stati effettuati 125.275 tamponi.Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.287 (+4 rispetto a ieri),...

Coronavirus, aumentano i casi in Calabria: più 7 rispetto a ieri

Coronavirus, aumentano i casi in...

Catanzaro, 7 agosto 2020 - In Calabria ad oggi sono stati effettuati 124.400 tamponi.Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.283 (+7 rispetto a ieri),...

Lamezia, documento sulla sanità approvato dal Consiglio comunale

Lamezia, documento sulla sanità approvato...

Lamezia Terme, 7 agosto 2020 - Il Consiglio comunale di Lamezia Terme ha approvato un documento unitario sulla sanità di 57 pagine, preparato dalla Terza...

Regione Calabria, presidente Santelli firma accordo con ministero Sud per 500mln per emergenza Covid

Regione Calabria, presidente Santelli firma...

Catanzaro, 7 agosto 2020 - Siglato l’accordo tra il ministro per il Sud e la Coesione territoriale e il presidente della Regione: 500 milioni di...

Maltempo, dalla Protezione civile allerta arancione domani in Calabria

Maltempo, dalla Protezione civile allerta...

Catanzaro, 6 agosto 2020 - La Protezione civile regionale della Calabria ha emesso un messaggio di allertamento unificato come avviso di criticità con allerta gialla...

Coronavirus, anche oggi 2 nuovi casi in Calabria

Coronavirus, anche oggi 2 nuovi...

Catanzaro, 6 agosto 2020 - In Calabria ad oggi sono stati effettuati 123.359 tamponi.Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.276 (+2 rispetto a ieri),...

Lamezia, associazioni cittadine su disagi sanità: ridotta in uno stato di grave inefficienza

Lamezia, associazioni cittadine su disagi...

Lamezia Terme, 5 agosto 2020 - Le associazioni "Lamezia ai lametini"e "Comitato malati cronici del lametino" intendono esprimere "in modo netto e inappellabile la disapprovazione...

CITTA'

Lamezia, incontro Rete Ci...

08 Agosto 2020
Lamezia, incontro Rete Civica-assessore regionale Di Caprio: discariche zero entro due anni

Lamezia Terme, 8 agosto 2020 - "Sarà Ultimo (assessore regionale all'Ambiente, Sergio Di Caprio ndr)...

LAMETINO

Falerna, carabinieri sven...

27 Luglio 2020
Falerna, carabinieri sventano possibile rissa su lungomare

Lamezia Terme, 27 luglio 2020 - I carabinieri della Compagnia di Lamezia Terme hanno sventato sul na...

CALABRIA

Coronavirus, 4 nuovi casi...

08 Agosto 2020
Coronavirus, 4 nuovi casi in Calabria

Catanzaro, 8 agosto 2020 - In Calabria ad oggi sono stati effettuati 125.275 tamponi.Le persone risu...

SPORT

Vigor Lamezia, Eye Sport...

07 Agosto 2020
Vigor Lamezia, Eye Sport sponsor tecnico

Lamezia Terme, 7 agosto 2020 - Vigor Lamezia Calcio 1919 e EyeSport, eccellenza italiana nell’abbigl...

contatti logo

Copyright 2020 © LAMEZIA TERME NEWS
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Lamezia Terme
Reg. Stampa n° 7/10 del 3.12.2010
Editore: Asd Violetta Club - PI: 02148570795

logo amp

Web By ALGOSTREAM